8.3 C
Milano
lunedì, Dicembre 5, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

No allo scippo del Parco Agricolo Sud Milano

Ieri la Commissione regionale Agricoltura, a maggioranza, ha licenziato un pessimo progetto di legge che modifica la legge n.16 del 2007 (Testo unico delle leggi regionali in materia di istituzioni di parchi) sulla disciplina del Parco Agricolo Sud Milano

Così commentano la vicesindaca Michela Palestra e il Presidente del Parco Agricolo Sud Milano, Daniele Del Ben: “Quanto avvenuto ieri nella Commissione regionale Agricoltura è inaccettabile. La maggioranza di destra che governa la Regione vuole scippare il Parco Agricolo Sud Milano alla Città Metropolitana e ai 60 Comuni che ne fanno parte.
Non vi è stata una seria discussione in commissione che ieri ha licenziato il progetto. Le criticità sollevate in audizione da Città metropolitana e da 43 Sindaci in una lettera indirizzata al Presidente Fontana e all’Assessore Rolfi non sono state minimamente prese in considerazione. Gli stessi Sindaci non sono stati neppure auditi in Commissione. L’autonomia che la destra sbandiera è da intendersi come la libertà di fare ciò che si vuole senza rendere conto a nessuno. Giudichiamo questa operazione arrogante, incomprensibile e intempestiva. Non vi sono precisi impegni circa gli obiettivi futuri e non vi è nessuna certezza, anzi crediamo proprio il contrario, che complessivamente il Parco potrà contare su maggiori risorse economiche. Difficile capire quale visione vi sia dietro questo progetto di legge. Nel merito la Regione Lombardia per esempio decide di nominare un Direttore in contrasto con la legge quadro regionale e in maniera differente da quanto avviene in tutti gli altri parchi lombardi, non solo, svilisce la rappresentanza territoriale dei Sindaci riducendo da 4 a 3 i rappresentanti nella governance mentre viene aumentata la rappresentanza regionale da 1 a 2 membri, sempre in contrasto con quello che avviene negli altri parchi lombardi.
La Regione chiama rilancio quella che invece è una chiara volontà di mettere le mani sulla più grande cintura verde metropolitana europea. Faremo tutto quanto è in nostro potere affinché il Parco non venga smantellato e perché il prezioso impegno profuso per la salvaguardia ambientale in oltre 30 di Parco Agricolo Sud Milano non sia azzerato con un ritorno al passato senza tutele per l’ambiente e per il territorio che non vogliamo nemmeno immaginare”.

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,571FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -