7.5 C
Milano
venerdì, Dicembre 2, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Fondazione Cariplo. Lacittàintorno a BookCity Milano – Agire collettivo, pensiero plurale

A partire dalla pubblicazione Luoghicomuni, appunti per la città del futuro
dialogo tra Antonio Longo e Francesco Remotti. Sabato 19 novembre, ore 11.30, a mosso, in via Angelo Mosso 3

(mi-lorenteggio.com) Milano, 18 novembre 2022 – Sabato 19 novembre alle 11.30 a mosso si terrà l’incontro Agire collettivo, pensiero plurale, il terzo dei dialoghi pensati nell’ambito del programma Lacittàintorno di Fondazione Cariplo, con l’obiettivo di proporre una riflessione a partire dalla pubblicazione Luoghicomuni, appunti per la città del futuro. L’incontro sarà, così, l’occasione per indagare e approfondire l’esperienza dell’azione dedicata alla cura collettiva dei luoghi condivisi e ampliarla al tema dell’abitare e del quartiere vissuto come casa dei cittadini, come spazio pubblico di cui prendersi cura perché luogo generativo di relazioni.

L’azione Luoghicomuni ha infatti dimostrato come agire per la città implichi un agire con la città, mettendo al centro le persone e i luoghi che la abitano, partendo dalle singole identità e desideri e puntando a generare nuove opportunità, uscendo da situazioni di solitudine, migliorando la vita dei singoli e del quartiere stesso, dove gli spazi in abbandono diventano l’occasione per sperimentare nuovi modi di vivere insieme.

Lacittàintorno partecipa così all’undicesima edizione di BookCity Milano 2022, la manifestazione dedicata al libro e alla lettura che ha per tema La vita ibrida, ospitando nel PuntoCom dell’ex Convitto Trotter il dialogo che avrà come protagonisti l’architetto e urbanista Antonio Longo, professore presso il Politecnico di Milano, dove ha avviato e dirige la laurea magistrale in Landscape Architecture – Land Landscape Heritage, e l’antropologo Francesco Remotti, coordinatore nazionale di progetti di ricerca in campo antropologico e già direttore del dipartimento di Scienze Antropologiche, Archeologiche e Storico-Territoriali dell’Università degli Studi di Torino; a moderare l’incontro sarà l’architetta e giornalista Silvia Botti, presidentessa della Fondazione Giovanni Michelucci di Fiesole, già moderatrice dei primi due incontri.

Dopo Città visibili/Città invisibili e Comunicare, mettere in comune, avere cura, il 19 novembre segna il terzo e ultimo dialogo del ciclo di Lacittàintorno, una serie di incontri per riflettere sul lascito del programma rispetto alla visione della città e al modo in cui gli attori al suo interno possono lavorare insieme per trasformarla. Il programma, attivo dal 2017, ha definito un nuovo modo di pensare e agire nello spazio urbano grazie al coinvolgimento degli abitanti dei contesti urbani fragili nella riattivazione e risignificazione degli spazi inutilizzati o in stato di degrado, per migliorare la qualità della vita e creare «nuove geografie» cittadine.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -