6.7 C
Milano
mercoledì, Febbraio 21, 2024

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

All’Allianz Cloud gara al cardiopalma: Milano combatte ma Piacenza conquista il tie break

(mi-lorenteggio.com) MILANO, 21 novembre 2022. – Finisce 2-3 per la Gas Sales contro i padroni di casa meneghini. Davanti a 3318 spettatori le due squadre danno vita a una pallavolo di altissimo livello che vede la squadra di coach Bernardi ad avere la meglio.

Piazza schiera Ebadipour centrale (Loser fuori bloccato dopo la rifinitura e Piano tenuto ancora precauzionalmente a riposo), insieme a Vitelli. Avvio del match, con Milano un po’ contratta in attacco ma con una buona ricezione, tiene la scia di Piacenza e concede il primo set per 18-25. Il secondo set scende in campo un’altra Milano, Piacenza si fa sorprendere e nonostante l’esatta percentuale d’attacco (61%) fra le due squadre è Milano a segnare più punti e ad aggiudicarsi il set per 25-21, decisivi i tre ace di Milano contro gli 0 di Piacenza. Il terzo è una conferma per l’Allianz Milano che si prende anche il terzo parziale, in una frazione di gioco che tiene le squadre in parità dal 13-13, fino al decisivo allungo milanese del 24-22: finale 25-22. Nel quarto set si rivede la Gas Bluenergy Piacenza che con una percentuale di attacco del 71% si porta a casa il set per un soffio, 22-25. Dopo il vantaggio meneghino, è Piacenza ad aggiudicarsi il tie break 13-15. 

PRIMO SET


La prima giocata decisiva è di Simon che piazza un ace su errore di Patry, subito a seguire da posto 4 Leal la mette giù 2-3 per Gas Bluenergy Piacenza. Il primo break è decisamente a favore di Piacenza, che mette a terra una serie di attacchi decisi e potenti. Poi, Patry accorcia con un lungolinea da zona 4 per il 5-7. Decimata dalle defezioni Milano è sempre in scia: Ace di Mergarejo, 7-8. Patry ancora lui, 8-9 e il pubblico dell’Allianz Cloud s’infiamma. Leal è giocatore più temibile della seconda fase del set che s’interrompe dopo una chiamata del time break di Piazza a seguito dell’Ace del brasiliano che tiene avanti Piacenza. Milano risponde con Porro che palleggia dal centro del campo verso la zona 4 dove c’è Mergarejo che con una poderosa elevazione trova il punto numero 11 di Milano. 12-18, Piacenza avanti ma Milano è sempre lì, Ebadipour colpisce il muro emiliano e accorcia. Sul 16-22 per Piacenza non si molla ed è ancora Patry a siglare il punto 17. Qualche scambio successivo e la battuta di Ishikawa termina di poco fuori (dopo controllo video check) e Piacenza fa 23. A due punti dalla chiusura del primo set Milano si fa ancora sentire e Mergarejo trova il suo terzo punto del match. Leal chiude il set con una veloce dal centro della rete, Vince Piacenza per 18-25. Ma Milano, nonostante le defezioni, riesce quasi sempre a rispondere punto su punto.

SECONDO SET
 

Si inizia con Ebadipour in battuta e il primo punto per Milano che si porta subito in vantaggio con un muro. 2-2 il primo break, poi Porro rimanda nel campo avversario con un schiacciata, Ishikawa Ace e poi ancora il numero 14 da seconda linea che vale il 5-2: che break per il giapponese!
Il punto del massimo vantaggio milanese è frutto di un lungo scambio che porta Milano a 7 con Piacenza ferma a 3. Piacenza prova a rientrare ma l’opposto francese non è d’accordo: schiacciata al centro del campo e i meneghini sono sul 9-4.
11-7, è il punteggio dopo un mani fuori di Patry sul muro piacentino. Il 13-10, arriva con un punto di Romanò che risponde schiacciando sul muro milanese.

La partita scorre veloce e combattuta fino al 15-11 con l’errore di Leal in battuta: 16-11. Poi, Vitelli rincara la dose con un bellissimo ace al centro del campo 17-11. Bernardi prova spezzare l’agressività di Milano con un time out. Ma Patry è straripante e manda in confusione la difesa della Gas Bluenergy Piacenza, 18-12! La giocata ricezione e attacco di Simon è splendida e vale il 19-16, un allungo sprecato da Lucarelli che manda in rete la battuta per il nuovo rilancio di Milano (20-16).
Ishikawa è in forma e si prende l’ennesimo punto del match mandando Milano a quattro punti dalla vittoria del set. Con Romanò in battuta è il video check a determinare la palla out: 22-18. Le battute Piacenza nel secondo set non sono molto efficaci e Leal ne sbaglia un’altra (6 errori in totale per Piacenza): 23-19. Ebadipour, anche lui è in forma, porta Milano a un punto dalla vittoria con un lungo linea da posto 4 del set che termina  25-21.

TERZO SET
 

Milano sembra aver cambiato ritmo dopo il primo set. Ha ribaltato la situazione e Piacenza sembra aver accusato il colpo, a certificarlo l’ace di Patry che sfrutta una ricezione sbagliata di Piacenza: 3-1. Poi, ancora, Patry da seconda linea manda a punto sulla diagonale opposta, siamo 4-2. Un astuto pallonetto di Mergarejo porta Milano a 7 lasciando piacenza a 5.
Un velocissimo Ishikawa manda fuori temo il muro di Simon e la palla tocca terra per il punto del 9-7.
Il nuovo ruolo, centrale a causa dell’assenza di Loser, per Ebadipour porta bene e da seconda linea mette giù il punto del 10-10 , poi Vitelli tenta l’allungo con un monster block: 11-10. Terzo set, si gioca punto a punto, palla su palla, con splendide giocate dal 13-13 fino al 24-22.

Da segnalare il 17-16, il punto di Ebadipour è grandioso e infiamma il pubblico. Bernardi cerca di spegnerlo con un time out.

Al riento irn campo un bellissmo il punto di Leal, che manda a punto schiacciando un palla difficilissima da seconda linea. Questa volta è Piazza e interrompere il ritmo con un time out. Il rientro dopo il time-out è a favore di Milano con una splendida schiacciata di Mergarejo che la mette nei tre metri da posto 4: 21-21. Leal non è da meno con la sua saetta che manda a vuoto la difesa di Milano: 21-22.

Ace! Ovviamente quello di Porro, 23-22. Milad, incontenibile. E’ suo il muro del 24-22. Poi errore in battuta di Piacenza e Milano si aggiudica il set.

QUARTO SET

Il terzo set inizia a favore dei colori emiliani che si portano subito sull’1-4. Poi il numero 14 di Milano va a segno con l’ennesima schiacciata 2-4.
Piacenza tenta di imporre il suo ritmo, ma Patry non ha ancora siglato tutti i suoi punti: schiacciata e punteggio sul 4-6.

Milad, è davvero incontenibile: 5-7. E Yuki? Lui è incontentabile e si prende il punto del 7-8 ancora con una schiacciata sulle mani di Simon.

Lucarelli risponde con un diagonale fortissimo e tiene piacenza avanti di 2.

Lungolinea di Milad, 11-13. Milano tiene il ritmo di Piacenza.

Gli emiliani si portano a cinque punti dalla chiusura del set, 14-19 e Piazza chiama il time out. Romanò ancora in battuta e Vitelli risponde mandando a terra il punto 15. Ace, ancora, di Ishikawa, 16-19, che raddoppia subito dopo 17-19. Leal un gran muro per il 22-19.
Mergarejo in battuta sul 21-23, Lucarelli manda fuori e punteggio sul 22-23. Il brasiliano ci mette poco a riscattarsi segnando il punto 24 con una bella schiacciata. E, infine, Piacenza si aggiudica il set per 22-24

QUARTO SET

Piacenza si porta subito avanti per 3-1. Un video check segna la momentanea riscossa milanese 3-3. Ishikawa continua a mettere a segno Ace (4 in totale a fine match). Un grande Vitelli allunga 5-3, il match è davvero combattuto. Come per il secondo set si gioca punto a punto.

8-6, Porro in battuta e un errore di Piacenza vale il 9-6. Il 10imo punto (10-6) di Ebadipour manda in visibilio il pubblico, così come il punto 11 di Mergarejo (11-7). Una partita davvero spettacolare: 22-25 il punteggio finale.

QUINTO SET

Si lotta fino all’ultimo punto. Una partita che non ha risparmiato colpi ed emozioni ed e lo stesso anche nell’ultimo set chiuso a favore degli emiliani. 

DICHIARAZIONE

Milad Ebadipour (Allianz Powervolley Milano): « La prima cosa da dire è bravi alla nostra squadra perché abbiamo giocato una splendida partita. Abbiamo giocato contro una delle migliori squadre del campionato italiano che ha grandi giocatori individualmente e fa un ottimo gioco di squadra. Sono contento per questo risultato anche se potevamo vincere sia 3-1 che 3-2. Sia Matteo Piano che Agustin Loser non potevano giocare e abbiamo dovuto scendere in campo con un solo centrale ed è stato molto difficile per noi, ma sono molto contento che i ragazzi mi abbiano aiutato molto dato che ho giocato io al centro. Senza di loro non avrei saputo cosa fare e sono contento perché abbiamo messo in campo un gioco strepitoso e penso che per qualche giocatore non sia accettabile giocare in queste condizioni, ma noi l’abbiamo fatto e molto bene. Sono molto contento di far parte di questo gruppo. Abbiamo dimostrato ancora una volta che possiamo condurre il gioco, dobbiamo credere maggiormente in noi stessi: questa è la cosa più importante, se crediamo nel gruppo, credo in futuro, vedremo più gare come queste, le battaglie, le emozioni, tutto. Qualche volta con grandi squadre come Piacenza o Perugia, forse pensiamo di non potercela fare».

TABELLINO

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO – GAS BLUENERGY PIACENZA: 2-3 (18-25 25-21 25-23 22-25 13-15)

Allianz Powervolley Milano: Mergarejo 15, Lawrence 0, Bonacchi 0, Vitelli 10, Patry 14, Ishikawa 19, Porro 3, Pesaresi (L), Ebadipour 16. N.e.: Loser, Piano, Colombo (L). All. Roberto Piazza.

Gas Sales Bluenergy Piacenza: Recine 0, Gironi 0, Alonso 0, Brizard 4, Lucarelli 15, Leal 24, Scanferla (L) 0, Cester 3, Simon 11, Romanò 15, Caneschi 1. N.e.: Basic, De Weiker. All. Bernardi

NOTE 

Durata set: 23’, 28’, 29’, 27’, 20′. Durata totale: 2 h e 7 minuti.

Allianz Powervolley Milano: battute vincenti 10, battute sbagliate 28, muri 4, attacco 50%, 42% (22% perfette) in ricezione.

Gas Bluenergy Piacenza: battute vincenti 4, battute sbagliate 19, muri 11, attacco 59%, 34% (21% perfette) in ricezione.

Arbitri: Lot, Zanussi. (Boris, Papadopol).$
Impianto: Allianz Cloud, Milano

MVP: Leal (Gas Bluenergy Piacenza)

VIDEO INTERVISTA Link scaricabile: https://we.tl/t-GqcnwlavFE

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -