12.8 C
Milano
mercoledì, Febbraio 1, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Cesano Boscone. Servizi per il lavoro per generazione Z e donne: apre Afolmet Red Point al Centro Commerciale “Porte di Milano” di Cesano Boscone

(mi-lorenteggio.com) Cesano Boscone, 28 novembre 2022 – Coinvolgere nei servizi pubblici per l’impiego e nelle politiche attive del lavoro persone che abitualmente non sono intercettate, soprattutto under 24 (la generazione Z) e donne in cerca di lavoro. È questo il principale obiettivo di “Afolmet Red Point” lo spazio inaugurato oggi all’interno del Centro Commerciale “Porte di Milano” gestito dalla società immobiliare Nhood a Cesano Boscone. Un hub per i servizi alla persona, a partire da quelli dei centri per l’impiego, attivato, per la prima volta a livello nazionale, in modo stabile all’interno di un centro commerciale. L’idea è di attrarre le persone anche attraverso un ricco calendario di eventi, tutti a tema lavoro, orientamento e formazione. Pensato e realizzato da Afol Metropolitana, in accordo con la Città Metropolitana di Milano e in stretta collaborazione con la direzione del Centro commerciale e il Comune di Cesano Boscone, il Red Point ha convinto anche le amministrazioni comunali di Assago, Buccinasco, Corsico, Cusago e Trezzano sul Naviglio.

Nel nuovo spazio sarà possibile ricevere informazioni ed essere accompagnati nella ricerca del lavoro e partecipare ai 25 eventi calendarizzati nel solo mese di dicembre, periodo di massima affluenza in realtà commerciali di questo tipo.

Giovanni Argenio, shopping center manager Centro Porte di Milano, Simone Negri, sindaco di Cesano Boscone e Tommaso Di Rino, direttore generale di Afol Metropolitana

«Vuole essere un luogo di connessione delle persone verso l’intera gamma di servizi gratuiti che Afol Metropolitana offre sul territorio metropolitano – dichiara Tommaso Di Rino, direttore generale di Afol Metropolitana. Abbiamo voluto creare un punto di incontro stabile, di reciproca conoscenza, all’interno di un luogo che le persone vivono quotidianamente, confidando nell’utilità dell’effetto spiazzante e nel vantaggio della prossimità ai cittadini. È una bella sfida, costruita insieme alle istituzioni coinvolte, tra alcuni mesi ne valuteremo i primi risultati. Vogliamo mantenere la qualità della proposta che già da dicembre arricchisce il nostro spazio. Siamo qui per provare a migliorare la vita delle persone».

«Questa inaugurazione – dichiara Giovanni Argenio, shopping center manager del Centro Commerciale Porte di Milano gestito da Nhood Italy – è il coronamento di un progetto a firma Nhood, denominato “Work is Progress”, in cui il Centro Commerciale Porte di Milano ha creduto fin dal 2021, in linea con la missione a 3P della nostra azienda, ovvero generare valore in ottica People, Planet, Profit nei territori in cui operiamo. Siamo felici che, con noi, Afol Metropolitana abbia scelto di uscire dalle forme tradizionali dei propri spazi e trasformare un luogo dello shopping in un autentico luogo di vita. Questo hub sarà frequentato da tutti i visitatori del Centro che vorranno informarsi, cercare lavoro, formarsi e professionalizzarsi. Crediamo sia questo il valore aggiunto che società come la nostra possono dare alle comunità, sviluppando i talenti soprattutto dei cosiddetti NEET. Vogliamo far fiorire nuove occasioni di crescita, personale, sociale, ed economica per tutti coloro che vorranno dare un contribuito tangibile all’economia di sistema di questa area, e di tutti i Comuni coinvolti».

Grande soddisfazione per Diana De Marchi, consigliera delegata al Lavoro e Politiche sociali della Città metropolitana di Milano, promotrice dell’iniziativa di aprire degli “hub lavoro” in luoghi particolarmente frequentati nell’area metropolitana: «L’obiettivo che ci siamo posti è di promuovere questi sportelli diffusi in vari Comuni delle otto zone omogenee della Città metropolitana di Milano – afferma – Un progetto ambizioso, che nasce dalla volontà di raggiungere il maggior pubblico possibile, intercettando anche chi, ad oggi, non si reca spontaneamente nei Cpi. Vogliamo portare l’attività di Afol Metropolitana in spazi ad alta frequentazione, raggiungendo fasce diversificate di popolazione. L’obiettivo è diffondere l’attività degli sportelli lavoro, intercettando un pubblico nuovo (penso ai giovani disoccupati, ad esempio) proprio uscendo dalle nostre normali sedi di sportello. Credo sia un’occasione importante di promuovere il grande impegno messo in campo da Afol per la formazione e l’occupazione e ringrazio tutti i partner di questo progetto, fortemente voluto dalla Città metropolitana di Milano, e le persone che, a vario titolo, lo stanno rendendo possibile».

«Ci aspettiamo molto da questa iniziativa che rappresenta una novità assoluta nel panorama nazionale – commenta il sindaco di Cesano Boscone Simone Negri. Con l’accordo, a cui il nostro Comune ha contribuito in modo convinto, mettiamo a disposizione un luogo fisico gestito e organizzato professionalmente da Afol Metropolitana, capace di avvicinare i cittadini alle informazioni e ai servizi utili soprattutto alla ricerca di un lavoro. Nell’attuale contesto segnato da una crisi profonda, l’insediamento dell’Afolmet Red Point in un centro commerciale rappresenta una potente innovazione che può migliorare di molto l’accessibilità e la fruibilità dei servizi al lavoro, in particolare per quelle fasce di popolazione come i giovani, soprattutto i neet, ovvero coloro che non studiano e non lavorano, donne e disoccupati. Il nuovo servizio è anche una grande occasione per portare le competenze e le opportunità messe a disposizione da Afol Metropolitana a contatto diretto con un alto numero di cittadini».

Afolmet Red Point si trova nel Rione Goloso, al primo piano del Centro Commerciale Porte di Milano. È aperto tutti i giorni dalle 9 alle 21.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img