4.8 C
Milano
lunedì, Febbraio 6, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

L’Alta Valtellina è pronta per la Coppa del Mondo: a Bormio lo sci alpino, a Livigno lo sci nordico

(mi-lorenteggio.com) Milano, 12 dicembre 2022 – La Coppa del Mondo di sci alpino e sci nordico irrompe in Alta Valtellina. Tra la fine del mese di dicembre, a Bormio con la classica due giorni di sci alpino, e la metà di gennaio, con le gare sprint di sci nordico di Livigno, l’Alta Valtellina, zona olimpica per eccellenza dove nel 2026 verrà consegnato un numero altissimo di medaglie, sarà al centro dei riflettori per due eventi sportivi di spessore assoluto. Le due località valtellinesi hanno fatto sistema presentando il doppio appuntamento oggi pomeriggio in Regione Lombardia, nella splendida cornice del Belvedere di Palazzo Pirelli, alla presenza, tra gli altri, del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e del presidente della FISI Flavio Roda.
Si incomincia con Bormio e la classica due giorni di Coppa del Mondo del 28 e del 29 dicembre, la kermesse sportiva più importante in Lombardia dopo il Gp di Formula 1 di Monza, nella quale gli uomini jet si cimenteranno nella discesa libera, una delle più belle e difficili al mondo diventata ormai una classica, e nel SuperG, una gara altamente competitiva e sempre più apprezzata, sulla Stelvio, la meravigliosa pista bormina dove vincono solo i campioni e che i big aspettano ogni anno con impazienza. La nevicata della scorsa settimana ha imbiancato tutta l’Alta Valtellina e la Stelvio è bianca da cima a fondo grazie anche alla neve artificiale sparata con continuità dai cannoni che, approfittando delle basse temperature, stanno lavorando a pieno regime.
Il 21 e il 22 gennaio 2023, invece, a Livigno si terrà per la prima volta una due giorni interamente dedicata allo sci di fondo con gli specialisti e le specialiste delle gare sprint che saliranno nel Piccolo Tibet valtellinese per un’entusiasmante due giorni: il 21 si incomincia con la gara Sprint mentre il giorno successivo andrà in scena la Team Sprint sull’anello preparato con cura dagli organizzatori livignaschi e già parzialmente aperto da fine ottobre per la gioia dei fondisti di mezzo mondo.

Attilio Fontana (Presidente Regione Lombardia)
“Quelli di Bormio e di Livigno sono due eventi sportivi molto importanti che pongono la Valtellina e quindi anche la Lombardia al centro del mondo e che permettono di veicolare la nostra immagine anche al di fuori dei confini nazionali. La Valtellina è sempre più al centro del progetto olimpico, un evento che dura anni perché sono già incominciate le iniziative necessarie per agevolare un’ulteriore presenza di turisti all’appuntamento del 2026. Le Olimpiadi sono l’evento sportivo per eccellenza, capace di mostrare a miliardi di potenziali clienti il nostro territorio”.

Flavio Roda (Presidente FISI)
“L’impegno della Fisi è sempre al massimo per l’organizzazione di questi importanti eventi. La due giorni di Bormio è ormai una classica, un appuntamento irrinunciabile per il calendario della Coppa del Mondo di sci alpino, un evento conosciuto e apprezzato anche dagli atleti che amano gareggiare sulla Stelvio. L’abbinamento con Livigno, dove si disputeranno due Sprint, è perfetto. Anche quella livignasca sarà una gara interessante. Entrambe sono importanti per promuovere il sistema montano degli sport invernali”.

Antonio Rossi (Sottosegretario con delega allo Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi di Regione Lombardia)
“Quella di Bormio è ormai una classica e Bormio ha sempre dimostrato grandi. Capacità organizzative. La due giorni bormina insieme a quella di Livigno rappresenta un test event in ottica Olimpiadi 2026. La Valtellina sarà al centro degli eventi sportivi di qui al via delle Olimpiadi e anche oltre”.

Massimo Sertori (Assessore agli Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni di Regione Lombardia).
“Le gare di Bormio danno sempre molta visibilità al territorio e alle sue eccellenze, l’immagine della Valtellina ma anche di riflesso della Lombardia e dell’Italia viene proiettata in tutto il mondo. E quest’anno si sono aggiunte anche le due sprint di sci nordico di Livigno, altre due gare ai massimi livelli. Stiamo facendo molto per poter arrivare al top all’appuntamento con le Olimpiadi del 2026 ma c’è ancora tanto lavoro da fare… Intanto godiamoci lo spettacolo delle gare della Coppa del Mondo”.

Silvia Cavazzi (Sindaco del Comune di Bormio): “Per noi la Coppa del Mondo di sci alpino è ormai una tradizione che ci ha reso famosi nel mondo, quindi un grande momento per la comunità di Bormio. L’adrenalina è contagiosa ed è importante che i nostri ospiti siano protagonisti dell’evento. Ringrazio FISI e Regione Lombardia per l’energia profusa nell’allestimento, nel coordinamento e direi che abbiamo sperimentato una collaborazione ancora più stretta e più efficace, quindi sempre meglio. La Coppa del Mondo di sci rappresenta per la comunità di Bormio l’occasione per potersi sperimentare sempre più nell’organizzazione di grandi eventi sportivi e prepararsi alle olimpiadi che sono ormai alle porte…. solo 3 anni ci separano del grande momento”.

Remo Galli (Sindaco del Comune di Livigno): “Per Livigno è un grande orgoglio poter organizzare, per la prima volta, una prova di Coppa del Mondo di sci di fondo. Ringrazio per il grande contributo il mio consigliere comunale Nicolas Bormolini e Luca Moretti per Apt Livigno che si sono mossi nella maniera adeguata per poter organizzare questo grande evento. Sono certo che Livigno si farà trovare pronto per allestire queste due gare sprint di grandissimo livello. Lo sport a Livigno è straordinariamente importante anche per trainare il comparto turistico. L’idea è quella di cominciare a formare un gruppo e una squadra per arrivare pronti alle Olimpiadi di Milano Cortina 2026 quando ospiteremo le prove olimpiche di Snowboard e Freestyle”.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img