9.7 C
Milano
lunedì, Gennaio 30, 2023

Il 29, 30 e 31 Gennaio i Giorni della Merla

APPALTI, GRUPPO CAP ADOTTA NUOVE MISURE A SOSTEGNO DI START UP, PMI INNOVATIVE E MICROIMPRESE

Innovazione e sostenibilità sono due degli elementi più importanti per affrontare le grandi sfide della transizione digitale ed energetica. Secondo i dati del MISE, ogni anno in Italia nascono migliaia di start up, tanto da aver superato quota 11mila nel 2021. In particolare, la più alta concentrazione di queste nuove imprese si trova in Lombardia (oltre il 27%) e soprattutto nella provincia di Milano, che con 2.282 (dati 2021) rappresenta il 19,2% del totale, più di qualsiasi altra regione, staccando il Lazio (1.383, pari all’11,6%) e la Campania (1.053, pari all’8,9%).

Questi numeri rappresentano perfettamente la dinamicità del mondo dell’impresa italiana. Ecco perché Gruppo CAP, la green utility che gestisce il servizio idrico della Città metropolitana di Milano, ha deciso di adottare una serie di nuove misure pensate specificamente per sostenere start up, PMI innovative e microimprese del territorio.

“Un’azienda pubblica, che si occupa della gestione di un bene prezioso come l’acqua, ha una mission che va oltre all’eccellenza e all’efficienza del servizio offerto, spiega Michele Falcone, Direttore General Counseling di Gruppo CAP. Con queste misure in favore delle aziende partner e di quelle imprese che fanno innovazione, intendiamo proseguire nel percorso virtuoso intrapreso con l’adozione del nostro Piano di Sostenibilità, punto di partenza dell’intera strategia industriale e base dei processi di dialogo e mediazione con gli stakeholder. Un piano che poggia su tre pilastri fondamentali: Sensibili, Resilienti e Innovatori, e che ci impegna nel sensibilizzare i partner rispetto ai temi della sostenibilità, a promuovere politiche su questo tema attraverso il procurement e a promuovere gli investimenti nei settori di ricerca e innovazione”.

Una nuova sezione dedicata del sito offre alle start up, PMI innovative e alle microimprese la possibilità di iscriversi all’albo fornitori e partecipare così alle gare d’appalto dell’azienda in maniera agevolata, in particolare offrendo un supporto concreto in termini di adempimenti burocratici. La green utility lombarda in sostanza offre un percorso inclusivo dedicato con procedure più snelle, semplici e veloci, e agevolando l’incontro con le grandi imprese partner in ottica di networking.

Da sempre Gruppo CAP considera le aziende appaltatrici dei partner essenziali per la gestione efficiente del servizio idrico. Già nel 2020, di fronte alle prospettive dovute alla crisi pandemica, CAP avviò tempestivamente una serie di iniziative all’insegna della semplificazione, accelerando le procedure di gara, eliminando inoltre l’obbligo di sopralluoghi, e riducendo l’obbligo di prestare garanzie fidejussorie e cauzioni.

Nel 2022 poi ha adottato un approccio totalmente nuovo per i propri appalti, con l’esplicito intento di promuovere i valori dell’inclusività, della parità di genere, della sicurezza sul lavoro e dell’innovazione sostenibile. L’azienda ha introdotto in primo luogo strumenti di revisione dei prezzi che tengano conto delle variazioni congiunturali, e soprattutto un vero e proprio programma di investimenti destinati ai fornitori che si impegnano per sviluppare iniziative a favore dei dipendenti nelle quattro aree Legalità, Inclusività e Gender Procurement, Innovazione, Ambiente.
Da quest’anno, inoltre, è stato adottato un nuovo algoritmo per il calcolo del Vendor Rating, ovvero il processo di estrazione dei candidati alle proprie gare d’appalto. Già da tempo il Vendor Rating viene attribuito non solo in base alle prestazioni dei fornitori in fase di esecuzione contrattuale, ma anche dall’impegno concreto rivolto alla promozione della sostenibilità.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img