11 C
Milano
mercoledì, Febbraio 21, 2024

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

A Novara la XIII edizione del premio “La personalità che ha fatto centro”: i premiati

(mi-lorenteggio.com) Novara, 14 marzo 2023 – Nove premiati per la tredicesima edizione de “La personalità che ha fatto centro”, la manifestazione promossa dall’associazione “Stefano Ciaramella” Odv, in collaborazione con Artisolide e con il patrocinio del Comune di Novara. Un premio nato dalla volontà dell’ex presidente del Quartiere Centro Stefano Ciaramella, che negli anni scorsi ha premiato decine di personaggi novaresi distintisi in ambito professionale, sociale e culturale. A organizzare l’evento, dopo la prematura scomparsa del suo ideatore, è stata la moglie Anna Martone assieme ad altri amici e collaboratori, tra cui l’artista Massimo Romani, presidente dell’associazione “Artisolide”.

La cerimonia di premiazione si è tenuta sabato 11 marzo, nel Salone Arengo del Broletto di Novara.

All’evento hanno partecipato il questore di Novara Alessandra Faranda Cordella, il consigliere regionale Federico Perugini e gli assessori del Comune di Novara Ivan De Grandis e Luca Piantanida.

I riconoscimenti di quest’anno sono andati a:

  • Ivana Rabbone, direttore della Struttura complessa del Dipartimento di Pediatria dell’Ospedale Maggiore;
  • Ivan Dodaro, referente per la chirurgia senologica del Gruppo interdisciplinare cure del carcinoma mammario;
  • Domenico Nuzzi, già direttore e manager di Poste Italiane, distintosi per numerose opere in ambito sociale presso la Commissione di assistenza e beneficenza della Prefettura;
  • Fausto Modonutti, agente della Polizia di Stato che a luglio 2021 intervenne davanti all’ingresso del Municipio per bloccare un uomo che aveva sfondato con la sua auto il portone di Palazzo Cabrino e minacciava di darsi fuoco;
  • Martina Bernile, campionessa italiana ed europea di boxe, che con i suoi successi ha portato il nome di Novara in giro per il mondo;
  • l’imprenditore Paolo Ferrari, ad di Comoli Ferrari, che ha trasformato un’impresa di famiglia in un’azienda di livello internazionale, sviluppando tecnologie innovative sostenibili;
  • Ilirjan Xhixha, scultore albanese novarese d’adozione;
  • infine, Re Biscottino e dalla Regina Cuneta (al secolo Renato e Giusy Sardo), per aver contribuito attraverso la loro associazione a diffondere il nome di Novara nell’ambito delle più prestigiose rassegne carnevalesche in Italia e all’estero, ultima delle quali a Chalon-sur-Saone, città gemellata con Novara nella quale si festeggia il terzo carnevale di Francia.

Commossi la moglie di Stefano, Anna Martone, presidente dell’associazione intitolata al marito, e i figli Argentina e Igino Ciaramella. “Il nostro obiettivo – spiegano – è che la memoria del nostro amato Stefano non muoia, vorremmo fare tanta solidarietà e acquistare un’ambulanza per le persone che hanno dei bisogni speciali”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -