15.4 C
Milano
giovedì, Maggio 23, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Cesano Boscone patrocina il “Milano Pride”

La Giunta comunale ha deciso di concedere il patrocinio all’Arcigay di Milano per la manifestazione conclusiva in programma oggi.

Un’iniziativa che vuole richiamare l’attenzione sui diritti delle persone LGBTQ+

(mi-lorenteggio.com) Cesano Boscone, 24 giugno 2023 – Il Milano Pride 2023 ha ricevuto il patrocinio del Comune diCesano Boscone. Lo ha concesso la Giunta, su proposta dell’assessora all’integrazione e alle pariopportunità Ilaria Ravasi. L’obiettivo è garantire un «supporto concreto alla realizzazione delle iniziative volte a contrastare fenomeni di discriminazione e violenza per motivi fondati sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale, sull’identità di genere».

Per il terzo anno consecutivo, una delegazione dell’amministrazione parteciperà al corteo che partirà oggi alle 15 da via Vittor Pisani, di fronte alla Stazione Centrale di Milano.

«L’evento sarà un’occasione per richiamare ancora una volta l’attenzione – spiega Ilaria Ravasi – sul tema dei diritti delle persone LGBTQ+ e della lotta alle discriminazioni, all’omolesbotransfobia e alla violenza. Perché è fondamentale tutelare, anche con azioni legislative, tutti coloro che ancora oggi sono bersaglio di azioni che limitano dei fondamentali diritti costituzionali».

Nella delibera approvata dalla Giunta, infatti, si ribadisce che l’amministrazione comunale di Cesano Boscone «ha, tra i suoi obiettivi, quello di sostenere l’approvazione e la promozione di iniziative volte a prevenire le discriminazioni per motivi fondati sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere, che è un “elemento costitutivo del diritto all’identità personale, rientrante a pieno titolo nell’ambito dei diritti fondamentali della persona” (sentenza 221 del 2015 la Corte costituzionale)».

La decisione della Giunta per il Milano Pride 2023 si inserisce in un progetto più ampio portato avanti negli ultimi anni. Nel 2021, ad esempio, il Comune di Cesano Boscone ha aderito a RE.A.DY. (Rete di pubbliche amministrazioni anti discriminazione per orientamento sessuale e identità di genere) sottoscrivendone la Carta d’Intenti e gli impegni in essa contenuti. Tra questi: favorire l’emersion dei bisogni della popolazione LGBT+, individuare e diffondere politiche di inclusione sociale per le persone lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e contribuire alla diffusione delle buone pratiche su tutto il territorio nazionale.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -