15.8 C
Milano
giovedì, Maggio 23, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

“Milano la città che sale – Nuovi rituali urbani”: dal 27 giugno il festival musicale diffuso nei Municipi 2, 3 e 4

(mi-lorenteggio.com) Milano, 25 giugno 2023 – Una nuova rassegna musicale amplierà l’offerta culturale dell’estate milanese (e in parte anche dell’autunno), inserendosi all’interno del palinsesto di eventi “Milano è viva”: si tratta di “Milano la città che sale – Nuovi rituali urbani”, tra i progetti vincitori del bando “Milano è viva nei quartieri”. Ideata da Fondazione Gioventù Musicale d’Italia e Musicamorfosi (con la direzione creativa di Saul Beretta) grazie al contributo del Ministero della Cultura e del Comune di Milano, la nuova iniziativa ha lo scopo di stimolare la coesione e l’inclusione sociale e di far conoscere e diffondere, attraverso la musica, le culture degli altri Paesi nei Municipi 2, 3 e 4 del capoluogo lombardo.

Concerti, laboratori, talks, readings, incontri, dj set, passeggiate metropolitane e spettacoli verrano organizzati – tutti gli eventi sono a ingresso libero – fino al prossimo mese di ottobre, negli spazi comunitari (case popolari, cortili, comunità educative, parchi pubblici, chiese ma non solo) dei quartieri Casoretto, Lambrate, Forlanini, Città Studi e Turro, favorendo relazioni e seminando conoscenze, a beneficio della comunità e dei cittadini, con la consapevolezza che la musica aiuta a modellare e a riflettere, allo stesso tempo, sulla propria appartenenza culturale e sociale.

“Milano la città che sale – Nuovi rituali urbani” si articolerà in tre ambiti (Cuccagna Social Club, Come a casa e Magic Bus Festival) e verrà presentata alla cittadinanza martedì 27 giugno in Cascina Cuccagna (alle ore 19.30), in occasione dell’avvio della nuova edizione di “Suoni Mobili” e del doppio live della cantante italoargentina Sarita, che porterà in scena “The Jazz Side of Tango”, affiancata dal chitarrista Giuseppe De Trizio e dal sassofonista Claudio Carboni.

Cuccagna Social Club

Luogo in cui convivono cultura, associazionismo e partecipazione, la Cascina Cuccagna si trasformerà in un social club e sarà uno dei poli aggregatori intorno a cui si articolerà il festival. Ogni martedì il palco vedrà protagoniste le giovani generazioni del jazz nazionale e internazionale e a questi appuntamenti si affiancherà il ciclo di eventi denominato “La domenica bestiale”: per tre domeniche (9 luglio, 10 settembre e 15 ottobre) lo spazio di via Cuccagna 2/4 diventerà il palcoscenico per un palinsesto di attività culturali aperte a tutti, stimolando la dimensione del fare e dell’imparare insieme: in programma spettacoli di burattini, concerti, letture animate, laboratori di maglieria e apicoltura per i grandi e di falegnameria, liuteria, musica, orticoltura per i più piccini, oltre a lezioni di yoga, incontri con archeologi ma non solo.

Inoltre, nelle prossime settimane è in programma una doppia festa popolare: il Magic Bus, un autobus panoramico scoperto, porterà gli abitanti degli immobili gestiti da MM (con cui Musicamorfosi collabora dal 2016 con progetti all’insegna dell’inclusione, organizzando concerti sotto le finestre e nei cortili delle case popolari) in Cascina Cuccagna ma non solo, per condividere un momento di cultura e socialità in un periodo poco popolato in città.

Come a casa: la musica di comunità per le comunità

Disseminare attività originali, espressione delle comunità, con il contributo di artisti a “km 0” e in arrivo dall’estero, e offrire momenti di festa e di condivisione che facciano sentire ciascuno nel luogo giusto, nel “proprio” posto. Esattamente come a casa: è questo l’obiettivo di “Come a casa”, una delle sezioni di “Milano la città che sale – Nuovi rituali urbani”. In particolare, sono in  programma sei concerti di world music, di cui quattro con protagoniste donne legate a doppio filo alle tradizioni e alle radici delle loro terre d’origine e due dedicati alla tradizione e al folklore nordafricano e giapponese.

L’appuntamento con il primo live è giovedì 6 luglio (ore 18.30) con l’arpista svizzera Esther Sévérac, che si esibirà nel Giardino di Villa Ersilia Bronzini della Fondazione Asilo Mariuccia (via Jommelli 18), proponendo composizioni originali in equilibrio tra folk, jazz, classica e contemporanea.

Magic Bus Festival

Rassegna nella rassegna, il Magic Bus Festival si svolgerà dal 2 al 7 ottobre in Città Studi, con l’obiettivo di far incontrare, grazie ai suoni provenienti da tutto il mondo, le comunità italiane e straniere, accorciando le distanze e riattivando il senso di socialità. Il Magic Bus raggiungerà i mercati di quartiere, portando sul posto una serie di Brass Band che si esibiranno tra le bancarelle. Il cuore del festival sarà piazza Leonardo Da Vinci dove, dall’ora dell’aperitivo a mezzanotte, verranno organizzati dj set, danze e balli collettivi oltre a concerti di world music, tango, swing, musica balcanica e lindy hop.

Info e calendario: www.milanolacittachesale.it

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -