5.8 C
Milano
sabato, Febbraio 24, 2024

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Parco dell’Arte dell’Idroscalo raccontato in un libro 

Giovedì 8 febbraio, nella Biblioteca Isimbardi, presentato il volume dedicato  al progetto di ricerca Human Landscape 

(mi-lorenteggio.com) Milano, 8 febbraio 2024. L’arte che incontra la natura, un progetto che coinvolge il mondo scolastico e le istituzioni per regalare la bellezza a tutti fruitori del Parco dell’idroscalo. Giovedì 8 febbraio, la Biblioteca Isimbardi della Città metropolitana di Milano ha ospitato la presentazione del libro Human Landscape 2021/2023 che racchiude il percorso ideato e curato dalla Scuola di Scultura dell’Accademia di Brera durante gli anni accademici 2021/22 e 2022/23.  

All’iniziativa hanno preso parte Roberto Priod e Angela Sanna, curatori del volume, Roberto Maviglia, Consigliere Delegato della Città metropolitana di Milano, Anna Mariani, vicedirettrice dell’Accademia di Belle Arti di Brera, Olga Nannizzi, Direttrice dell’Idroscalo della Città metropolitana di Milano, Roberto Rocchi, Vice Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Carrara, Ugo Maria Macola, Presidente OverArt, Gaetano Centrone, Docente di Storia dell’arte contemporanea dell’Accademia di Belle Arti Albertina di Torino e Valerio Dehò, Docente Emerito di Estetica dell’Accademia di Belle Arti di Bologna.  

Una testimonianza del dinamismo e dell’alto livello culturale nell’ambito dell’indagine estetica e delle pratiche artistiche contemporanee, caratteristiche queste che tradizionalmente contraddistinguono l’Accademia. Con questo percorso, in cui l’aspetto formativo riveste un ruolo significativo, la Scuola di Scultura ha dato particolare rilievo al rapporto tra l’uomo e la natura attraverso una serie di riflessioni e alcuni mirati workshop che hanno fornito le premesse adeguate all’elaborazione di una proposta artistica articolata e innovativa che, grazie anche a tutte le Istituzioni, gli Enti e le Associazioni coinvolte, può essere adeguatamente fruita presso il Parco dell’Arte dell’Idroscalo di Milano. Il libro offre approfondimenti e punti di vista che trovano espressione al Parco, grazie alle installazioni presenti e future. 

Idroscalo, tra natura e cultura 

 Il Parco dell’Idroscalo, che fa capo alla Città metropolitana di Milano, rinnova così la sua identità culturale con un percorso di quasi un chilometro che si snoda lungo la riva est dell’oasi naturale ed accoglie opere di artisti di fama internazionale (Baj, Cavaliere, Manzù, Staccioli tra gli altri) a formare un itinerario scultoreo di grande suggestione paesaggistica. Oltre al Parco dell’Arte, riflettori accesi anche sul Museo dei giovani artisti, uno spazio espositivo permanente dedicato ai talenti emergenti con la peculiarità, oltre che della valorizzazione delle opere accolte, anche di un’innovativa attività laboratoriale incentrata sulla sperimentazione artistica contemporanea, nel rispetto del rapporto tra arte e ambiente. Un unicum nel panorama artistico italiano, in uno spazio pubblico godibile da tutti, l’idroscalo appunto.  

 I partner 

Il progetto del Parco dell’arte è realizzato dalla Città metropolitana di Milano e dall’Accademia di Belle Arti Brera Milano, con il sostegno di Fondazione Cariplo. Un’idea implementata con l’Associazione Amici dell’Accademia di Brera prima e, oggi, con l’Associazione OverArt. 

 Il libro  

Human Landscape 2021/2023 a cura di Roberto Priod e Angela Sanna Prefazione di Giovanni Iovane, Luciano Massari e Roberto Maviglia Testi di Roberto Priod, Angela Sanna, Ugo Maria Macola, Stefano Cagol, Gaetano Centrone, Valerio Dehò, Donata Lazzarini, Riccardo Notte, Walter Patscheider, Alex Pinna e Sue Spaid. 

“La Città metropolitana di Milano è onorata di ospitare, all’interno del Parco dell’Idroscalo, opere contemporanee di grande valore artistico, che arricchiscono l’offerta complessiva dell’oasi verde, a forte vocazione ambientale e sportiva, di un contenuto culturale importante che i fruitori e le fruitrici dell’Idroscalo possono apprezzare gratuitamente. Opere che, dislocate lungo un chilometro della riva est suscitano interesse, curiosità, attenzione. E portano le persone ad approfondire, conoscere, imparare. Una partnership che funziona e che intendiamo coltivare, sia per valorizzare artisti e artiste talentuose, sia per favorire una cultura diffusa tra la cittadinanza. Ringrazio quindi tutti i partner, gli studenti e le studentesse, gli artisti e le artiste per questo percorso davvero interessante che oggi confluisce in un libro da leggere e apprezzare almeno quanto le opere in mostra al Parco”, commenta Roberto Maviglia, consigliere delegato all’Edilizia scolastica, Impiantistica Sportiva, Politiche Energetiche, Idroscalo.  

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -