5.8 C
Milano
sabato, Febbraio 24, 2024

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Volley. Allianz Milano esce con un punto solo dalla maratona di Padova

(mi-lorenteggio.com) Milano, 11 febbraio 2024 – Un punto solo dopo 2 ore e 20 minuti di gioco, Allianz Milano esce con un punto soltanto dalla Kione Arena. I punti complessivi sono stati 111-111 a dimostrare quanto il match sia stato in equilibrio. Resta il rammarico per i due match point avuti nel quinto, ma anche la consapevolezza che Milano combatterà fino alla fine contro tutti e può contare su tutta la sua rosa. Le assenze di capitan Matteo Piano e di Matey Kaziyski hanno indubbiamente avuto il loro peso sulle scelte del coach Roberto Piazza, ma ora la concentrazione è già sulle due prossime sfide interne e ravvicinate, mercoledì, San Valentino all’Allianz Cloud contro la Mint Vero Volley Monza alle 20 e domenica, sempre nell’ex Palalido contro Rana Verona.

Coach Piazza mette Paolo Porro in diagonale con Petar Dirlic, al centro Vitelli e Loser, schiacciatori Mergarejo e Ishikawa (capitano vista l’assenza di Matteo Piano), Catania libero. Cuttini risponde con il capitano Falaschi e l’opposto Gabi Garcia, laterali Gardini e Porro, al centro Plak e Crosato, libero Zenger. 


Primo set dai due volti, con Milano che prova a scappare, ma si ferma nel cuore del parziale e subisce rimonta e strappo decisivo della squadra di casa. Debutta con un ace Davide Gardini, suo 1-0. Controbreak immediato su servizio di Ishikawa (sarà il migliore dei suoi nel set con 5 punti), muri di Dirlic e Loser, due ace del giapponese e Cuttini ferma il gioco sull’1-5. Si gioca punto a punto, con il muro di Allianz Milano sempre attento. Mergarejo trova con un po’ di fortuna l’ace del 4-9. Rispondono i veneti con Gardini e Plak. Dopo il ritorno di Padova, Milano tiene un minibreak sul servizio di Loser. Sul 10-14 dentro Stefani per Falaschi nelle fila dei padroni di casa, il doppio cambio si completa un’azione dopo con Zoppellari per Garcia. Doppio cambio anche per Allianz, entrano Zonta e Reggers, ma è Padova con Gardini a fare la voce grossa e Piazza chiama il suo primo time out sul 14-16. L’ace di Crosato porta Padova a -1 (15-16). Si ricompone intanto la diagonale titolare dei patavini ed è pareggio e sorpasso con due muri dell’olandese Plak 18-17. Tornano Porro e Dirlic, Padova mette Taniguchi per Gardini. Piazza deve fermare ancora il gioco sul 21-19. Garcia non spreca, risponde Mergarejo, Luca Porro firma il 23-20. Il video check conferma l’attacco out dell’opposto di Padova, 23-22 e time out Cuttini. Garcia (6 punti per lui nel primo set) si conquista il setpoint, torna in campo Gardini 24-22. Annullata la prima occasione di chiudere, Crosato non fallisce la seconda 25-23.

Non ci sono variazioni tra i 6+1 nel secondo set. Non bastano i 4 muri punto di Padova a evitare la rimonta meneghina propiziata anche dalla soluzione di Piazza che nel momento clou del set schiera Reggers come posto quattro. Dirlic firma i primi due punti milanesi 0-2. L’estro di Paolo Porro chiama l’opposto in gioco per il 4-6, risponde il fratellino Luca con il punto numero 5 di Padova. Tanti gli errori al servizio da entrambi i lati del taraflex. Ancora Plak protagonista a muro per il 9-9, sull’ace dell’olandese Piazza ferma il gioco (11-10). Allianz si ferma pericolosamente e Piazza chiede il suo secondo time out sul 13-10. Cambio Allianz, dentro Reggers come laterale su Mergarejo, errore di Gardini in pipe, poi Dirlic e Milano è a -1 (14-13) con time out chiesto da Cuttini. Zonta entra per la battuta su Vitelli. Impatta Allianz sul 17-17 con uno dei rari errori di Garcia, Paolo Porro serve dritto per dritto ed è sorpasso 17-18. E’ un buon momento per Allianz, Dirlic è abile a giocare sulle mani di Gardini: 18-20 e secondo time out Cuttini, al rientro ace di Ishikawa su Porro e cambio Desmet per Gardini. Rally infinito e spettacolare gestito e chiuso da Milano con intelligenza per il 19-23, ma Padova c’è e torna sotto 22-23. Risolve Reggers per il primo setpoint che si concretizza con un’invasione di Garcia 22-25 e parità.

Torna la diagonale Mergarejo-Ishikawa per il terzo set. L’ace di Luca Porro porta Padova sul 4-3, ma Allianz risponde immediatamente. Doppio primo tempo di Plak nella stessa azione, poi diagonale di Luca Porro, Padova prova a scappare 9-6 e Piazza deve spendere il suo primo time out. Ishikawa si carica sulle spalle l’attacco 10-8. Sul turno al servizio di Dirlic, Milano torna sotto 12-11. Gardini (mattatore del set con 8 punti) risponde in attacco, prima mantiene il doppio vantaggio per Padova, poi dai nove metri fa il 16-13. Zoppellari per Plak ma il video check decreta un’invasione aerea. Milano ne approfitta e con Dirlic e Vitelli pareggia 18-18. Gardini e Luca Porro, un punto ciascuno e Padova è di nuovo a +2 (20-18). Doppio cambio Padova, pareggio 21-21 e doppio cambio anche Milano. E’ un finale di set appassionante e davvero equilibrato, Ishikawa mura a uno Garcia 22-22, risponde Gardini, che sospinto dai quasi 3mila della Kioene Arena dalla linea del servizio mette pure due ace per il 25-22, primo punto in palio a Padova.

Padova parte per chiudere i conti e forte del servizio di Luca Porro arriva fino al 6-3. Milano non può permettersi però di lasciare l’intera posta in gioco. Un punto in attacco per parte per i due registi Falaschi e Porro, poi Loser ferma Garcia 8-7. Magia a una mano di Porro, 9-8, risponde Gardini. E’ il turno al servizio dell’argentino Loser: due ace e un attacco fuori di Porro Junior: 11-13 e time out Cuttini. Porro pesca Vitelli e Allianz allunga. Sul 15-18 dentro Desmet per Gardini. Plak non trova il servizio come nei primi tre set, Dirlic è una sentenza a muro 16-20 e seconda interruzione di un minuto per Padova. Entra Stefani per Falaschi, poi Zoppellari per Garcia, ma Dirlic (farà 7 punti nel set) mette anche il 21 e il 22 (a 18). Si ricompone la diagonale patavina sul 20-23, ma Vitelli ha il braccio caldo, vuole portare la partita al tie-break. Un servizio out di Desmet vale il 22-25.

Si tiene l’alternanza del cambio palla, con Allianz che spreca almeno un’occasione per il break. Il primo guizzo è invece di Padova per il 7-5, ma c’è subito il pareggio. Si cambia campo con Padova davanti 8-7 grazie a un attacco di Gardini. Pareggia Loser 8-8.  Garcia manda fuori una parallela e l’ago della bilancia torna a pendere verso Milano 10-11. Sul pareggio 11-11 il doppio cambio di Cuttini. Punto a punto, sul 13-13 dentro Zonta e Dirlic, time out Padova e contro doppio cambio dei padroni di casa. Ishikawa si va a prendere il matchpoint dopo una difesa di Catania, ma Gardini annulla, si va ai vantaggi 14-14. Ancora Yuki e ancora Gardini 15-15 con rientro di Porro e Dirlic. Milano si salva ancora con una difesa di piede e un attacco del capitano giapponese, annulla Luca Porro 16-16. Ribaltamento di fronte, Luca Porro trova le mani alte del muro milanese 17-16 e time out Piazza. Chiude un muro di Garcia su Ishikawa 18-16.    


PADOVA – ALLIANZ MILANO 0-0 (25-23, 22-25, 25-22, 21-25, 18-16)
Durata set 29’, 30’, 30’, 26’, 25’ per 2 ore e 20’

Pallavolo Padova: Gardini 21, Falaschi 3, Zoppellari, Guzzo (L2) ne, Gabriel Garcia 16, Plak 13, Zengher (L), Desmet, L. Porro 16, Truocchio ne, Taniguchi, Crosato 7, Stefani, Fusaro ne. All. Jacopo Cuttini. 2° All. Matteo Trolese.
Allianz Milano:  Mergarejo 11, Catania (L), Vitelli 10, Dirlic 19, Reggers 3, Loser 9, Ishikawa 20, Porro 3, Zonta, Kaziyski ne, Innocenzi ne, Colombo ne. All. Roberto Piazza. 2° All. Nicola Daldello.

Arbitri: Alessandro Rossi di Ventimiglia e Umberto Zanussi di Treviso ( terzo arbitro Stefano Nava). Addetto al Video Check Andrea Lobrace, segnapunti: Enrico Dandolo.

Note:
MVP Luca Porro (Pallavolo Padova)
Battute punto Milano 7 con 23 errori, Padova 10 con 24 errori, Ricezione Milano 41% (23%), Padova 47% (24%), Attacco Milano 53%, Padova 56%. Muri punto Milano 7, Padova 9.
Spettatori 2.896

Incasso: 20.177,39 euro

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -