23.7 C
Milano
mercoledì, Maggio 22, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Buccinasco. Polizia locale, strumenti e dotazioni a tutela degli agenti

(mi-lorenteggio.com) Buccinasco (8 aprile 2024) – Non ci sono scontri né guerre tra il Comune, il Comando di Polizia locale e i sindacati sull’utilizzo del bastone estensibile in dotazione degli agenti, che non è in discussione da parte dell’Ente. Il primo cittadino di Buccinasco Rino Pruiti respinge le polemiche riportate dalla stampa e ribadisce quanto precisato al sindacato dal comandante della Polizia locale Gianluca Sivieri: il ritiro del bastone estensibile è temporaneo, a tutela degli operatori di Polizia locale che hanno il diritto di lavorare in sicurezza, con strumenti adeguati e omologati.

“Si tratta di una decisione assunta dal comandante a tutela degli agenti – ribadisce il sindaco Rino Pruiti – dopo una corrispondenza con il Ministero. L’obiettivo è evitare responsabilità anche in capo agli stessi agenti. Ma la speranza è di risolvere quanto prima la questione e poter tornare a dotare gli agenti del bastone estensibile. Siamo in attesa di uno specifico riscontro da parte delle istituzioni competenti, nel frattempo abbiamo il dovere di tutelare gli operatori e la loro sicurezza. Spiace che il quotidiano Il Giorno abbia pubblicato un articolo strumentale scegliendo di non riportare la verità del Comune ma solo la posizione parziale del sindacato”.

Il Regolamento della Polizia locale di Buccinasco, approvato dal Consiglio comunale
all’unanimità lo scorso settembre, è uno strumento completo e duttile che codifica
compiti, comportamenti e strumenti degli operatori. Adeguandosi alla più recente
normativa, il Regolamento prevede in via sperimentale l’utilizzo del taser per garantire
una maggiore sicurezza dei cittadini e un’efficace protezione degli operatori: il
Comando ha proceduto ad affidare la fornitura ed è in attesa del rilascio necessario
della nulla-osta da parte della Questura.
Tra gli strumenti previsti dal Regolamento, è compreso anche il bastone estensibile: il
Ministero dell’Interno – a cui per legge va trasmesso il Regolamento – ha rammentato
la necessità di sottoporre il relativo prototipo “all’Esame del Banco Nazionale di Prova

di Gardone Val Trompia (BS) che, in relazione alle caratteristiche tecniche, ne escluderà
l’attitudine a recare offesa alla persona”. Il Banco in prima battuta ha risposto che ad
oggi non risultano strumenti idonei, per questo il comandante Sivieri ha interessato
Regione Lombardia e il fornitore dello strumento.
Inoltre ha inviato un nuovo quesito al Banco Nazionale al fine di definire la questione.
Nel caso in cui venisse confermato quanto già riferito, la paradossale vicenda
interesserebbe non solo la Polizia locale di Buccinasco ma tutti i Comandi che hanno
deciso di dotarsi di questo presidio di autotutela.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -