18 C
Milano
giovedì, Maggio 23, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

I magnifici 19 del “Città di Cremona”

La giuria ha selezionato i partecipanti alla fase finale del Concorso violinistico internazionale

Si contenderanno la vittoria in Auditorium  Giovanni Arvedi dal 3 al 9 giugno

(MI-lorenteggio.com) Cremona, 29 aprile 2024. Diciannove straordinari talenti dell’archetto provenienti da tutto il mondo, di età compresa tra i 15 e i 26 anni. Sono i virtuosi ammessi alla fase finale del Concorso Città di Cremona, la prima edizione del premio internazionale di esecuzione violinistica promosso da Museo del Violino e Fondazione Arvedi Buschini che si terrà dal 3 al 9 giugno all’Auditorium Arvedi. Questi i loro nomi: Yige Chen (Cina), Nurie Chung (Corea del Sud), Alexander Goldberg (USA-Italia), Yiwei Gu (Cina), Kokoro Imagawa (Giappone), Lorenz Karls (Svezia-Austria), Chih En Kuo (Taiwan), Sofia Manvati (Italia), Nao Mizukoshi (Giappone), Elias David Moncado (Germania), Hinano Ogihara (Giappone), Inga Rodina (Russia), Aoi Saito (Giappone), Daniel Savina (Italia), Yuki Serino (Italia-Giappone), Hannah Song (USA), Yuri Tanaka (Giappone), Shihan Wang (Cina), Sh ao heng Z hong (Cina). Sono il frutto della severa selezione preliminare effettuata dalla giuria internazionale presieduta da Sergej Krylov e comprendente maestri del calibro di Pierre Amoyal, Ksenia Milas, Alessandro Quarta, Massimo Quarta, Oleksandr Semchuk, Kyoko Takezawa, Anna Tifu, Kirill Troussov. Si contenderanno la vittoria e il relativo primo premio da 40 mila euro nel corso di tre prove estremamente selettive che prevedono una prima prova per violino solo, una seconda prova col pianoforte, accompagnati da Roberto Arosio e Monica Cattarossi, e la finalissima, nella quale saranno accompagnati dalla Lithuanian Chamber Orchestra, diretta dallo stesso Krylov, che così commenta il livello dei concorrenti: “Ho trovato la partecipazione numerosa ed entusiasta dei giovani violinisti provenienti da vari paesi del mondo. Senza dubbio è un segno molto positivo e significativo per questa prima edizione del concorso violinistico Città di Cremona. La conclusione sarà una magnifica finale, ricca di musica ed emozioni, che non deluderà le aspettative”. Piena soddisfazione anche da parte di Roberto Codazzi, direttore artistico del premio: “Ancora una volta la visione di mecenatismo a favore dei giovani del presidente onorario Cavalier Giovanni Arvedi, al quale si deve l’intuizione di istituire e sostenere il concorso, si è rivelata lungimirante. Questa prima edizione porterà infatti il meglio dell’attuale panorama violinistico internazionale, a dimostrazione di quanto sia potente e attrattivo il nome Cremona nel mondo”. Gli fa eco Virginia Villa, direttrice generale del Museo del Violino: “In un anno in cui il museo ospita la 17esima edizione della Triennale di liuteria, il premio di esecuzione violinistica rafforza ulteriormente il respiro internazionale della nostra istituzione e riafferma il ruolo di Cremona quale capitale del violino e città della musica”.  A caratterizzare il Concorso Città di Cremona è la micidiale difficoltà del repertorio. Nel corso della fase finale i concorrenti dovranno infatti spaziare dalle Sonate e Partite di Bach alle Sonate per violino solo di Ysaÿe e ai Capricci di Paganini, dalle Sonate per violino e pianoforte di Beethoven, Schubert e Brahms ai capolavori del Novecento storico di Debussy, Ravel, Prokofiev, fino ai Concerti per violino di Mozart, Haydn e Mendelssohn e ai brani di spettacolare virtuosismo di Saint-Saëns e Pablo de Sarasate.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -