17.7 C
Milano
lunedì, Ottobre 3, 2022

Proverbio:Ottobre, il vino è nelle doghe A S. Francesco (4 ottobre) arriva il tordo e il fresco

Array

Domenica 4 febbraio riprende il Mercatino Pavese dell’Antiquariato.

Sarà la prima data del 2007 dell’ormai collaudato mercatino organizzato dall’Associazione Commercianti della Provincia di Pavia con il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Pavia.

Domenica 4 febbraio riprende il Mercatino Pavese dell’Antiquariato.
Sarà la prima data del 2007 dell’ormai collaudato mercatino organizzato dall’Associazione Commercianti della Provincia di Pavia con il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Pavia.
80 bancarelle selezionate riempiranno tutto viale XI febbraio dalle 08,00 alle 19,00. L’importante decisione concertata con il Comune di Pavia del trasferimento da Piazza della Vittoria, in un primo momento mal valutata dagli operatori, sta vivendo una popolarità molto significativa, a partire dal gradimento degli operatori stessi sino a giungere al gradimento del numerosissimo pubblico di frequentatori ( circa 8000 presenze) che ,da un sondaggio, proviene per il 40% circa da fuori provincia. L’attenzione posta nell’assegnazione dei posteggi ad operatori con merci di qualità e sopratutto ad operatori professionali con i requisiti fiscali e specifici in materia, ha certamente determinato il successo della manifestazione. Tra gli oggetti esposti il 4 febbraio segnaliamo una interessante Cassa Pagamenti dei primi anni del sec. XX realizzata dalla National Dayton – Ohio- USA, registrata al The National Cash Register Co. of Canada Ltd-Toronto. Altro oggetto interessante è una fusione a cera persa in bronzo lumeggiato in oro, firmata e datata, rappresentante due "damigelle" (uccelli acquatici), opera dello scultore "animaliere", come lo definì Gabriele D’Annunzio, Renato Brozzi di Traversetolo.
Il mercatino pavese dell’antiquariato è in programma per tutte le prime domeniche del mese, inclusa la prima domenica del mese di agosto, data sperimentata lo scorso anno e che ha visto un importante flusso di  turisti in visita alla città.

. L’importante decisione concertata con il Comune di Pavia del trasferimento da Piazza della Vittoria, in un primo momento mal valutata dagli operatori, sta vivendo una popolarità molto significativa, a partire dal gradimento degli operatori stessi sino a giungere al gradimento del numerosissimo pubblico di frequentatori ( circa 8000 presenze) che ,da un sondaggio, proviene per il 40% circa da fuori provincia. L’attenzione posta nell’assegnazione dei posteggi ad operatori con merci di qualità e sopratutto ad operatori professionali con i requisiti fiscali e specifici in materia, ha certamente determinato il successo della manifestazione. Tra gli oggetti esposti il 4 febbraio segnaliamo una interessante Cassa Pagamenti dei primi anni del sec. XX realizzata dalla National Dayton – Ohio- USA, registrata al The National Cash Register Co. of Canada Ltd-Toronto. Altro oggetto interessante è una fusione a cera persa in bronzo lumeggiato in oro, firmata e datata, rappresentante due "damigelle" (uccelli acquatici), opera dello scultore "animaliere", come lo definì Gabriele D’Annunzio, Renato Brozzi di Traversetolo.
Il mercatino pavese dell’antiquariato è in programma per tutte le prime domeniche del mese, inclusa la prima domenica del mese di agosto, data sperimentata lo scorso anno e che ha visto un importante flusso di turisti in visita alla città.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -