22.8 C
Milano
mercoledì, Maggio 25, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

Ricerca e innovazione: firmato l’accordo di programma per il CERBA

Ultimo aggiornamento il 6 Marzo 2007 – 23:08

Milano 06 marzo 2006- E’ stato firmato stamani a Palazzo Pirelli, sede della Regione Lombardia, il documento con cui sono stati condivisi gli elementi essenziali dell’Accordo di Programma tra Regione, Provincia di Milano, Comune di Milano, Fondazione Cerba e il Parco Agricolo Sud per la realizzazione del Centro Europeo per la Ricerca Biomedica Avanzata (Cerba).

La firma del testo definitivo è prevista entro il prossimo mese di Novembre, e nel frattempo verranno avviate le procedure per l’approvazione dello stralcio al Piano di cintura urbana e verificato il piano dei collegamenti urbani che andranno realizzati per servire il futuro Centro.

Il documento è stato siglato per il Comune di Milano dall’assessore allo Sviluppo del Territorio Carlo Masseroli, per la Regione Lombardia dal presidente Roberto Formigoni, per la Provincia di Milano dal presidente Filippo Penati, per la Fondazione Cerba dal professor Umberto Veronesi e per il Parco Agricolo Sud dal presidente Bruna Brembilla.

"E’ un momento storico per la città di Milano – ha sottolineato l’assessore Masseroli – sia per l’iniziativa legata alla scienza, sia perché la firma di oggi è un segnale importante per lo sviluppo del Parco Sud finora bloccato e quindi non fruibile".

IL Cerba sorgerà a Milano, su un area di oltre 610.000 mila quadri adiacente all’Istituto Europeo di Oncologia, e realizzerà attività di ricerca, formazione e cura. Verrà creato, inoltre, un Centro multidisciplinare per l’oncologia, la cardiologia, la neonatologia e le neuroscienze, dotato di piattaforma tecnologica comune, che integri ricerca sperimentale e clinica, servizi terapeutici e diagnostici e strutture per la cultura scientifica. Verranno raggruppati nella stessa area i principali istituti milanesi operanti nell’oncologia, cardiologia e neuroscienze.
All’attività di ricerca, svolta da oltre 500 scienziati, collaborerà anche l’IFOM (Istituto di Oncologia Molecolare), e l’attività di formazione sarà svolta dalla SEMM (Scuola Europea di Medicina Molecolare) e dall’Università.

L’intervento avrà un costo di oltre 1.124 milioni di euro: sarà finanziato interamente con i capitali privati di un pool di banche e assicurazioni.

La realizzazione del Cerba (che sarà un istituto di diritto privato non profit) avverrà in due fasi.

PRIMA FASE 2007/2012 (costo 730 milioni)

La prima fase riguarda la realizzazione di oltre il 50% delle strutture previste per diagnosi, cura e ricerca clinica e delle strutture ricettive, residenziali temporanee e di accoglienza.
Le opere infrastrutturali della prima fase sono:
– la riqualificazione e l’ampliamento di via Ripamonti;
– la riorganizzazione del nodo viabilistico Bazzi-Antonini-Cermenate;
– un parco attrezzato aperto al pubblico, di circa 300.000 mq che sarà realizzato dalla Fondazione che lo gestirà per un periodo di 30 anni;
– un itinerario ciclopedonale su aree di proprietà pubblica, esternamente al perimetro del Cerba, che colleghi il margine edificato urbano attuale di Milano con un attestamento a sud delle aree Cerba.

SECONDA FASE 2012/2017 (costo 394 milioni)

La seconda riguarda il completamento delle strutture previste per diagnosi, cura e ricerca clinica e delle strutture ricettive, residenziali temporanee e di accoglienza.
Le Opere infrastrutturali della seconda fase sono:
– il prolungamento della linea tranviaria lungo via Ripamonti, dal confine comunale a Locate Triulzi;
– la realizzazione di una navetta che colleghi il Cerba con una fermata della metropolitana esistente, Famagosta o Rogoredo.

Redazione + agenzie

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,551FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -