22.6 C
Milano
martedì, Maggio 17, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

Parte in anticipo la campagna del Comune di Milano contro la zanzare

Ultimo aggiornamento il 18 Marzo 2007 – 16:58

Milano, 17 marzo 2007 – Parte in anticipo quest’anno, a causa delle alte temperature registrate, la campagna del Comune di Milano di sorveglianza e lotta contro la aedes albopictus “zanzara tigre” e le altre specie di zanzare: previsti un vademecum per i cittadini per contribuire a difendersi dagli insetti e un programma con interventi di disinfestazione da marzo a ottobre.

È già in corso l’affissione dell’ordinanza con le norme da seguire rivolte ai cittadini, ai condomini e ai proprietari di edifici, ai responsabili dei cantieri, ai consorzi e alle aziende agricole e agli “ortisti”. Sono previste sanzioni da 150 a 500 euro per chi non osserverà l’ordinanza, i controlli saranno effettuati dalla Polizia locale e dal Dipartimento di prevenzione della Asl Città di Milano.

Il Comune ha inoltre inviato a tutti gli amministratori di condominio una comunicazione specifica con tutte le azioni da intraprendere.

Fitto il calendario di interventi programmati, a cui l’assessorato alla Mobilità, Trasporti e Ambiente ha destinato 1.200.000 euro.

La disinfestazione prevede interventi “larvicidi” (eliminazione delle larve) e “adulticidi” (disinfestazione dalle zanzare adulte): 5 cicli “larvicidi” dal 19 marzo al 5 settembre nelle caditoie (aperture nelle cunette delle strade) delle strade in ambito pubblico; 7 cicli di “larvicidi” dal 26 marzo al 10 settembre e 13 cicli di “adultici” dal 23 aprile all’8 ottobre nei cimiteri cittadini; 4 cicli di “larvicidi” dal 10 aprile al 3 settembre nelle scuole; 5 cicli di “larvicidi” dall’11 aprile al 30 agosto nei centri e negli edifici comunali. Nei centri estivi si procederà con un ciclo unico per eliminare le larve tra giugno e luglio nelle scuole primarie e nelle scuole dell’infanzia e asili nido. La disinfestazione dalle zanzare adulte avverrà con 4 cicli nelle scuole dal 10 maggio al 3 settembre; 3 cicli nei centri estivi dal 26 giugno al 19 luglio e 8 cicli nei centri e negli edifici comunali, dal 14 maggio al 15 settembre.

“A seconda delle condizioni climatiche del momento – precisa il settore Attuazione politiche ambientali – le date programmate potrebbero slittare di qualche giorno, onde evitare che un brusco abbassamento della temperatura o forti precipitazioni rendano inefficaci i trattamenti”.

In aggiunta sono in programma interventi con elicotteri sulle risaie che circondano la città, interventi mirati sulle zanzare tigre e disinfestazioni notturne.

La campagna, come già successo l’anno scorso, sarà condotta con la collaborazione del dipartimento di Entomologia agraria dell’Università degli Studi di Milano.

Queste le regole da osservare per contribuire a contrastare la presenza in città dei fastidiosi insetti.

Tutti i cittadini:
· non abbandonare in alcun luogo oggetti e contenitori di qualsiasi natura e dimensioni dove possa raccogliersi l’acqua piovana (barattoli, copertoni, rifiuti, materiale vario sparso);
· svuotare giornalmente qualsiasi contenitore di uso comune con presenza d’acqua e, ove possibile, lavarli o capovolgerli (bacinelle, bidoni, secchi, annaffiatoi);
· coprire ermeticamente i contenitori d’acqua inamovibili (bidoni, cisterne).

Condomini e proprietari di edifici:
· ispezionare, pulire e trattare periodicamente con prodotto disinfestante in grado di uccidere le larve, le cavità interne ai tombini per la raccolta dell’acqua piovana, presenti in giardini e cortili;
· impedire la formazione di acqua stagnante nei cortili e nei giardini;
· procedere periodicamente alle disinfestazioni delle aree verdi;
· effettuare trattamenti invernali di disinfestazione, in due distinti momenti a distanza di 20 giorni l’uno dall’altro, anche attraverso l’utilizzo di comuni bombolette insetticide spray, nei seguenti luoghi: cantine, locali caldaia, locali pompe sollevamento, solai, vasche settiche, camere di ispezione della rete fognaria;

Consorzi, aziende agricole e zootecniche e chiunque detenga animali per allevamento:
· curare il perfetto stato di efficienza di tutti gli impianti idrici allo scopo di evitare raccolte, anche temporanee, di acqua stagnante;
· procedere autonomamente con disinfestazioni periodiche dei focolai dove possono annidarsi le larve e degli spazi verdi;

Responsabili dei cantieri:
· avere particolare cura, per quanto riguarda le raccolte idriche temporanee, di eliminare i ristagni occasionali;
· procedere autonomamente con disinfestazioni, qualora sia riscontrata la presenza di zanzare;

Norme specifiche sono previste per chi detiene, anche temporaneamente, copertoni di auto o assimilabili:

· disporre a piramide gli pneumatici dopo averli svuotati da eventuale acqua e ricoprirli con telo impermeabile o comunque impedire qualsiasi raccolta di acqua piovana;
· eliminare o accatastare dove possibile in luoghi chiusi, gli pneumatici fuori uso e non più utilizzabili, dopo averli svuotati da ogni contenuto di acqua;
· provvedere alla disinfestazione, con cadenza quindicinale, degli pneumatici privi di copertura.

Gestori di attività di rottamazione e vivai:
· procedere ad una disinfestazione mensile delle aree interessate da dette attività;

“Ortisti”:
· coprire ermeticamente i contenitori per la raccolta dell’acqua;
· avere cura di evitare la formazione di ristagni d’acqua.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,552FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -