21.5 C
Milano
lunedì, Maggio 23, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

Il 19 aprile giornata a scuola piedi e in bici

Ultimo aggiornamento il 6 Aprile 2007 – 14:58

ABBIATEGRASSO 05 aprile 2007  – Nuovo appuntamento con le giornate “A scuola a piedi e in bici”, parte di un progetto promosso dall’assessorato alle Politiche educative del Comune di Abbiategrasso e dalla commissione Viabilità (che comprende sia amministratori e funzionari comunali, sia rappresentanti delle scuole) per rispondere a una precisa richiesta formulata dal Consiglio comunale dei ragazzi: trovare soluzioni “a misura di bambino” a tutta una serie di problemi della viabilità cittadina.
Giovedì 19 aprile l’iniziativa tornerà infatti a coinvolgere gli studenti di tutte le scuole dell’obbligo di Abbiategrasso: come era già avvenuto nelle due precedenti edizioni – che si sono tenute il 27 aprile e il 21 settembre dello scorso anno – sarà un’occasione per aiutare i ragazzi a rendersi indipendenti nei loro spostamenti e nello stesso tempo per far riflettere cittadini e amministratori sul problema del traffico, incoraggiandoli a ricercare forme di mobilità diverse dall’automobile e in particolare a promuovere l’uso della bicicletta.
«La preparazione del nuovo appuntamento – osserva l’assessore alle Politiche educative Emilio Florio – ha visto il massimo coinvolgimento di tutti: i ragazzi, che hanno segnalato una serie di problematiche da risolvere, i vigili, che garantiranno una presenza capillare, gli insegnanti e i genitori. Tutto sta a indicare che questa iniziativa si è ormai affermata e viene sentita come un momento a cui partecipare. Un segnale positivo, perché significa che è possibile incidere sui comportamenti dei singoli, con l’obiettivo di contribuire a risolvere i problemi di traffico e alleggerirne l’impatto sull’ambiente.»
Decongestionare il traffico che si crea negli orari di accesso alle scuole è l’obiettivo anche di un’altra iniziativa che il Comune di Abbiategrasso sta portando avanti insieme ad altri otto comuni, che nel 2006 hanno sottoscritto – e quest’anno rinnovato – un accordo di programma per la prevenzione dell’inquinamento atmosferico. Attualmente si sta infatti cercando di coinvolgere le scuole nella redazione di un piano che, diversificando gli orari di inizio delle lezioni, permetta di rendere meno problematici gli spostamenti e dare a tutti gli studenti la possibilità di utilizzare gli autobus, che nelle ore di punta sono spesso al completo.

COME SI SVOLGERÀ LA GIORNATA “A SCUOLA A PIEDI E IN BICI”

Per la giornata “A scuola a piedi e in bici” sono stati individuati alcuni tragitti casa-scuola sicuri, che i ragazzi potranno percorrere in gruppo, a piedi o in bicicletta, evitando così, almeno per un giorno, di farsi portare in auto dai genitori.
La collaborazione di questi ultimi resta però fondamentale per la riuscita dell’iniziativa. Sono infatti i genitori che, una volta individuato il percorso più adeguato alle proprie esigenze, dovranno accompagnare i ragazzi delle scuole elementari e materne a uno dei punti di ritrovo previsti lungo il percorso stesso, e da qui a scuola. Inoltre dovranno riaccompagnarli a casa al ritorno dalle lezioni: i genitori restano infatti i responsabili dell’incolumità dei ragazzi.
Più autonomia è invece prevista per i ragazzi delle scuole medie; anche a loro è comunque chiesto di inserirsi in uno dei tragitti proposti.
Per garantire la sicurezza degli spostamenti, la polizia locale provvederà alla chiusura al traffico di via De Amicis, di via Alla Conca e del tratto di viale Serafino Dell’Uomo compreso tra il crocevia di via Correnti e piazza Mussi. I vigili inoltre presidieranno tutti gli incroci interessati al passaggio dei gruppi di ragazzi e genitori.
Quella del 19 aprile vuole essere anche un’occasione di festa e di amicizia, all’insegna dello slogan “le automobili ci isolano, andare a scuola insieme ci rende tutti più allegri!”.
Gli organizzatori invitano perciò chi proprio non potesse evitare l’uso dell’automobile a recarsi nel parcheggio del punto di partenza più vicino all’edificio scolastico, o ad attendere in un punto del percorso il passaggio del gruppo.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,551FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -