17.7 C
Milano
lunedì, Ottobre 3, 2022

Proverbio:Ottobre, il vino è nelle doghe A S. Francesco (4 ottobre) arriva il tordo e il fresco

Array

International Trompe l’oeil Festival a Lodi

(mi-lorenteggio.com) 20 maggio 2007 – La quinta edizione dell’International Trompe l’Oeil Festival, promossa dall’associazione no-profit Primaluce, in collaborazione con Provincia e Comune di Lodi, numerosi enti e istituzioni del Lodigiano, con la sponsorizzazione di Vodafone, Lions Car e Bpi e con il patrocinio della Regione Lombardia, che avrà luogo a Lodi il 25-26 e 27 maggio 2007, si propone all’insegna delle ultime tendenze della cultura e della moda.
Nella chiesa dell’Angelo a Lodi, in esclusiva per l’Italia, avrà sede la mostra inaugurata lo scorso dicembre a Londra “Il maestro degli inganni – paintings and works on paper” dell’inglese Graham Rust, uno degli artisti più conosciuti al mondo nell’arte dell’ingannare l’occhio dello spettatore (in francese trompe l’oeil) dipingendo oggetti che appaiono tridimensionali.
Ma la tre giorni festivaliera prevede anche l’esposizione, nella chiesa di San Cristoforo, dei bozzetti e degli abiti, nonché delle borse, disegnati e realizzati a trompe l’oeil dalla celebre stilista Roberta di Camerino, la prima a introdurre questo particolare effetto ottico nell’alta moda.
Per Graham Rust, che fu già ospite del Festival nella prima edizione, si tratta di un gradito ritorno in occasione del primo lustro compiuto dalla manifestazione: molti gli artisti che ne auspicavano e sollecitavano nuovamente la presenza a Lodi. Rust, che deve la sua fama alle grandiose composizioni murali che decorano diverse residenze in Gran Bretagna, Europa e America e alle molte prestigiose pubblicazioni di carattere internazionale, ricoprirà ancora una volta il duplice incarico di ospite d’onore e presidente della giuria della sezione concorso del Festival. Inoltre, in assoluta anteprima per l’Italia, lunedì 28 maggio, concluso il Festival, terrà un workshop sul trompe l’oeil riservato ad un numero di massimo 15 artisti.
La stilista Roberta di Camerino, che ha lanciato la sfilata della sua collezione autunno-inverno 2007-08 su youtube al link http://www.youtube.com/watch?v=zrR9twz7vOs , porterà a Lodi, invece una retrospettiva delle sue opere dal 1955 al 1975, già esposta a New York, Venezia, Milano, Ferrara. Ha scritto di lei Vittorio Sgarbi “Incantata nella sua visione, Roberta è indifferente a seni grossi o piccoli, fianchi larghi o stretti, natiche più o meno sporgenti. Tutto puo’ stare dentro il suo disegno e tutto mette in evidenza, con grande eleganza, il suo trompe l’oeil”.
Graham Rust e la stilista Roberta di Camerino prenderanno parte alla serata inaugurale dell’International Trompe l’Oeil Festival in programma, presso il chiostro di Palazzo San Cristoforo, sede della Provincia di Lodi, venerdì 25 maggio alle ore 21. Nel corso dell’evento verrà proiettato un breve filmato di una recente sfilata dei capi più rappresentativi, molti dei quali a trompe l’oeil, realizzati da Roberta di Camerino nel corso della sua carriera. Quindi entrambe le sedi espositive, che si trovano in via Fanfulla a pochi passi una dall’altra, saranno a disposizione del pubblico.
Oltre a questi eventi, il Festival seguirà la sua ‘normale’ programmazione.

A partire da venerdì mattina, infatti, una settantina di artisti, specializzati nel trompe l’oeil, provenienti da tutto il mondo (nelle passate edizioni da diversi stati di Europa e Usa, nonché da Brasile, Cile, Messico, Israele, Ucraina) in una tensostruttura in piazza della Vittoria, sede di Duomo e Municipio, inizieranno a sfidarsi a colpi di pennello nel concorso a tema.
Entro domenica pomeriggio alle ore 16 dovranno portare a termine un trompe l’oeil di metri 1,60 x1 sul tema “La pietra nella creatività dell’uomo”. Il premio è di 1500 euro per il primo classificato, 1000 euro per il secondo classificato, 700 euro per il terzo. La scelta spetta ad una qualificata giuria (nelle passate edizioni, tra gli altri ne hanno fatto parte Angelo Lodi, caposcenografo del Teatro alla Scala, il francese Yannick Guégan e l’americano Richard Haas). Per tutti invece i colori acrilici offerti in omaggio (insieme alle tele utilizzate per il concorso) da Morocolor Italia spa, specializzata da 70 anni nella produzioni di materiali per le belle arti.

Oltre all’inaugurazione di venerdì sera, è prevista l’apertura fino alle ore 23 anche nella serata di sabato 26 maggio. Nella Chiesa di San Cristoforo, nelle tre giornate, saranno in mostra i trompe l’oeil vincitori delle precedenti edizioni del Festival, nonché alcuni dipinti su tela o riproduzioni in grande formato di opere precedentemente realizzate dagli artisti delle sezioni concorso e fuori concorso.
Nelle giornate di sabato e domenica sotto i portici del Broletto (sede del Municipio) verrà allestito un laboratorio artistico per bambini, completamente gratuito con materiali specializzati.
Il laboratorio sarà guidato da un’artista diplomata all’Accademia di Brera in collaborazione con gli studenti delle scuole superiori di Lodi (Einaudi e Maffeo Vegio) ad indirizzo educativo e sociale. Il laboratorio sarà aperto negli orari: 10-12 e 15.30 -18.30.
Nelle tre giornate del Festival l’accoglienza turistica multilingue sarà garantita dalla partecipazione di oltre un centinaio di studenti delle scuole superiori di Lodi (Ist. sperimentale Maffeo Vegio e Ist. professionale Einaudi ad indirizzo linguistico e turistico), distinguibili grazie alla t-shirt dell’evento.
Dal 25 al 27 maggio inoltre sarà attivo, a disposizione del pubblico, un Infopoint presso la sede della Pro Loco, sulla scalinata di accesso a Palazzo Broletto, sede del Municipio.
L’International Trompe l’oeil Festival, giunto alla quinta edizione, presentato dalla Provincia di Lodi alla Bit (Borsa Internazionale del Turismo), come uno degli eventi di maggior rilievo del territorio, è promosso dall’associazione no-profit Primaluce, in collaborazione con Provincia e Comune di Lodi, con il contributo di Vodafone, Lions Car, Wall Street Institute, con il sostegno di Erbolario, Lions Club Lodi Europea, Alub di Lodi, Associazione “Poesia, la vita”, Ordine degli Architetti della Provincia di Lodi, Morocolor e con il patrocinio della Regione Lombardia.

La giuria assegnerà anche premi speciali su segnalazione:
· il premio Roberta di Camerino per l’opera più creativa: borsa a trompe l’oeil della celebre stilista
· il premio Alub (Associazione Laureati Università Bocconi) – area di Lodi, ad un artista il quale, nel solco tracciato dall’università Bocconi del “sapere a tutto campo”, abbia saputo affiancare all’esperienza artistica l’arte della comunicazione con uso appropriato della tecnologia.
· il premio Erbolario per la migliore rappresentazione del colore
· il premio Ordine degli Architetti, a insindacabile giudizio di delegati dell’Ordine
· il premio Unione Artigiani per l’artista che viene da più lontano
· il premio Corbellini per l’opera più originale
· il premio Primaluce all’artista più giovane

Partecipazione attiva del pubblico

Dopo il successo delle edizioni 2005-06, si potrà segnalare la propria opera preferita, vincendo un cellulare grazie al concorso ”VODAFONE VOTA L’OPERA PREFERITA”, prevede infatti l’invio, nei tre giorni del Festival, di un sms al numero 3404399029. Due telefoni cellulari Vodafone di ultima generazione saranno assegnati all’artista più votato e, ad estrazione, al più fortunato tra il pubblico votante.
Tutti gli eventi saranno a fruizione libera e gratuita.
Per maggiori informazioni (hotel, accessi, parcheggi) e per ulteriori aggiornamenti: www.trompeloeilfestival.com ; e-mail: info@trompeloeilfestival.com.
Informazioni riguardanti Lodi e il Lodigiano sul sito: www.turismo.provincia.lodi.it

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -