19.6 C
Milano
mercoledì, Maggio 18, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

Al via i lavori per la linea 5 della metropolitana

Ultimo aggiornamento il 15 Luglio 2007 – 17:16

Milano 15 luglio 2007 – Approvata lo scorso 12 luglio 2007, dalla Giunta la variante al progetto della linea metropolitana 5 Garibaldi–Bignami. La stazione di Porta Garibaldi diventa stazione passante consentendo così il futuro proseguimento della linea in direzione ovest, fino a S. Siro.

“Con l’aggiunta di questa variante al progetto originario della linea 5 – ha dichiarato l’assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente Edoardo Croci – sarà consentito il prolungamento del percorso verso ovest, attraverso una stazione passante, che permetterà ai passeggeri di proseguire il viaggio senza risalire in superficie per passare da una linea all’altra. Il risultato, oltre che favorire l’utilizzo del trasporto pubblico, ha un valore strategico per lo sviluppo della città: è stato infatti pianificato un unico percorso che toccherà vecchi e nuovi quartieri, coordinando l’espansione urbanistica con la costruzione di adeguate infrastrutture per la mobilità”.

La realizzazione della linea 5 e del suo prolungamento si inserisce nel più ampio quadro di trasformazione della città che parte dalla riqualificazione di due grandi aree, Garibaldi-Repubblica e Fiera.

“Il nuovo progetto della linea 5 – ha spiegato l’assessore allo Sviluppo del territorio Carlo Masseroli – introduce elementi positivi anche nello scenario urbanistico, quali il rafforzamento complessivo dell’accesso alle grandi aree di riqualificazione, prevalentemente attraverso il trasporto pubblico. In più – ha aggiunto l’assessore Masseroli – il disegno complessivo che può ora configurarsi sull’area Garibaldi-Repubblica, oggi denominata progetto ‘Porta Nuova’, consente di creare un’enorme isola pedonale, un quartiere moderno ma a misura d’uomo, dove nasceranno, oltre a funzioni direzionali, le residenze, gli spazi commerciali, anche una molteplicità di spazi per la cultura, la moda, il design, la comunicazione. La linea – ha concluso Carlo Masseroli – darà un servizio di trasporto eccellente per la parte Ovest di Milano, tra cui la zona del Cimitero Monumentale, l’area del Progetto CityLife, il Portello e lo stadio San Siro”.

Le prime attività di cantiere inizieranno lunedì 16 luglio e dureranno fino a ottobre, garantendo la viabilità per ogni senso di marcia su due delle tre corsie dell’asse Zara-Testi.

“Stiamo lavorando a un progetto epocale, che aprirà a Milano una stagione di grandi opere”, ha dichiarato l’assessore ai Lavori pubblici e Infrastrutture Bruno Simini”.

“Ventiquattro milioni di passeggeri che oggi attraversano la città, probabilmente in larga parte utilizzando il mezzo proprio, inquinando e contribuendo sensibilmente al traffico cittadino – ha proseguito Simini – domani, è proprio il caso di dire domani, visto il tempo record dell’intervento, potranno contare su un mezzo di trasporto assolutamente moderno e tecnologico. Ma la variante che oggi abbiamo approvato apre un orizzonte ancora più interessante: la possibilità di realizzare un nuovo segmento di metropolitana che permetterà di moltiplicare sensibilmente il numero di passeggeri (approssimativamente da 24 a 50 milioni) in transito su Milano”.

“Il settore Lavori pubblici – ha concluso l’assessore Simini – accompagnerà passo dopo passo questa realizzazione, che nella prima fase non prevede lavori di forte impatto sulla città, coordinando tutte le attività e rendendo assolutamente prioritaria l’informazione ai cittadini”.

SCHEDA LINEA M5, VARIANTE M5 E M5 OVEST
Linea M5
Garibaldi – Bignami
5,6 km per 9 stazioni (Garibaldi, Isola, Zara, Marche, Istria, Ca’ Granda, Bicocca, Ponale, Bignami). La linea con le linee FS, Passante Ferroviario e linea 2 della metropolitana presso la stazione Garibaldi e con la linea 3 a Zara. È una metropolitana leggera ad automazione integrale che offre una capacità massima di trasporto, con una frequenza iniziale di 3 minuti, di 8.680 passeggeri all’ora per direzione di marcia.

Variante della linea M5
Il costo complessivo della variante è di 59.843.000 euro, di cui 15.250.000 a carico del Comune di Milano e 45.980.000 a carico del concessionario, la Società Metro 5 S.p.A che comprende Astaldi S.p.A., Ansaldo Trasporti Sistemi Ferroviari S.p.A., Alstom Ferroviaria S.p.A., Azienda Trasporti Milanesi S.p.A. e Torno Internazionale S.p.A.

Linea M6 (prolungamento a ovest di M5)
Garibaldi-Axum S.Siro
6,3 km con 11 stazioni (Garibaldi, Monumentale, Cenisio, Gerusalemme, Domodossola, Tre Torri, Portello, Lotto, Segesta, Esquilino, San Siro)
Il costo complessivo dell’opera è di 563 milioni di euro.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,552FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -