Finanziaria e casa: il sud Milano concorda con Minelli

    0
    260

    Corsico (25 settembre 2007) – Il sindaco di Corsico, Sergio Graffeo che è anche presidente dell’Associazione comuni del sud Milano (che comprende diciassette Enti locali) esprime preoccupazione sull’emergenza casa che sta coinvolgendo un numero crescente di famiglie. E concorda con le dichiarazioni rilasciate oggi alla stampa dal responsabile delle politiche abitative dell’Anci, Claudio Minelli evidenziando che "se la coperta è troppo corta, non vi è dubbio che vada utilizzata per chi ha più freddo".
    "La crescita dei mutui, gli aumenti ingustificati di alcuni generi di prima necessità e di altre spese fisse – sottolinea il primo cittadino di Corsico, Sergio Graffeo – rischiano di strangolare la famiglia media e costringono gli Enti locali a finanziare nuove politiche, che richiedono risorse maggiori. Il Governo nazionale deve tenerne conto, altrimenti si rischia di accrescere la sfiducia delle persone nelle istituzioni che, in prima istanza, sono rappresentate proprio dai Comuni. Un ruolo maggior nelle politiche per la casa deve essere svolto anche dal sistema del governo locale, a partire dalla Regione fino alla Provincia, altrimenti rimane alto il rischio di non riuscire a garantire risposte adeguate ai nuovi bisogni, alle nuove povertà".

    Redazione

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui