26.8 C
Milano
martedì, Luglio 5, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Array

I 60 anni della Costituzione

Ultimo aggiornamento il 23 Gennaio 2008 – 19:34

Roma, 23 gennaio 2008 – "La Costituzione rappresenta più che mai – nella sua comprovata validità – un patrimonio comune." E’ quanto affermato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel suo intervento in Parlamento riunito in seduta comune in occasione della celebrazione del 60° anniversario della Costituzione italiana. "Nessuna delle forze politiche oggi in campo – ha aggiunto il Capo dello Stato – può rivendicarne in esclusiva l’eredità, né farsene strumento nei confronti di altre. Possono solo tutte insieme richiamarsi ai valori e alle regole della Costituzione, e insieme affrontare anche i problemi di ogni sua specifica, possibile revisione.
L’Italia vive – ha proseguito il Presidente Napolitano – insieme con l’Europa, tutte le incognite, le sfide e le tensioni del mondo che ci circonda, con le sue molteplici, incalzanti trasformazioni. E’ mia convinzione – da voi, ne sono certo, sostanzialmente condivisa – che non manchino al nostro paese le forze per superare le prove di questa fase storica e di questo cruciale momento. E’ però necessario porre mano a quel rinnovamento della vita istituzionale, politica e civile, in assenza del quale la comunità nazionale, in tutte le sue parti, sarebbe esposta a crisi gravi.
La condizione del successo è in un concorso di volontà, che non può, non deve mancare. Un concorso di volontà più forte di tutte le ragioni di divisione, pur nello svolgimento di una libera dialettica politica e sociale. Ci unisce e ci incoraggia in questo sforzo la grande, vitale risorsa della Costituzione repubblicana".

Testo integrale dell’intervento

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,550FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -