13.1 C
Milano
sabato, Maggio 25, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

Gigantografia di Ingrid Betancourt a Palazzo Marino

Milano, 10 marzo 2008 – Sabato 8 marzo, in occasione della mobilitazione internazionale per il centenario della festa della donna una foto della prigionia con l’appello “Ingrid Betancourt libera” è stata esposta sulla facciata di Palazzo Marino dal Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri.
Alla cerimonia di dispiegamento dello striscione e alla lettura pubblica nel Cortile d’Onore della Lettera dall’inferno, scritta della Betancourt durante la prigionia, hanno partecipato, oltre al Presidente Palmeri, anche i componenti dell’Ufficio di Presidenza Andrea Fanzago e Claudio Santarelli, il capogruppo del Gruppo Misto Franco De Angelis, il Capogruppo del Pd Marilena Adamo e il consigliere Pierfrancesco Maran.

“Milano – ha detto il Presidente Manfredi Palmeri, ricordando le manifestazioni di solidarietà del 25 luglio 2007 e del 4 febbraio 2008 – chiede libertà subito per Ingrid Betancourt, prigioniera da 2.205 giorni, e per le migliaia di uomini, donne e bambini in ostaggio delle Farc. Impegnarci per Ingrid vuol dire impegnarci per un popolo che soffre, che ha bisogno finalmente di giustizia e verità”.

“Il nostro è un ‘grido silenzioso’ – ha spiegato il Presidente Palmeri – nato da una proposta del Consiglio comunale che contribuisce a rafforzarne il profondo significato unitario. Le nostre coscienze ci impongono di essere sempre presenti e attivi contro i terrorismi, anche quelli geograficamente non vicini, ma moralmente e civilmente prossimi a noi: non ci sentiamo lontani dai nostri fratelli colombiani”.

Il Presidente Manfredi Palmeri ha ricordato quindi le altre iniziative di sensibilizzazione organizzate dal Consiglio comunale con l’Assessorato alla Cultura e l’Assessorato alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali: la proiezione della foto della Betancourt anche sulla maxischermo dell’Arengario; il dono del libro alle donne presenti tra il pubblico degli Arcimboldi per assistere alla Nona Sinfonia di Beethoven; l’invito rivolto alle attrici italiane a leggere, prima di ogni spettacolo, brani di Ingrid Betancourt. “Sono le parole di una donna speciale – ha concluso Manfredi Palmeri – che vanno al cuore e che ciascuno di noi può fare proprie”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -