17 C
Milano
lunedì, Aprile 15, 2024

Proverbio: D'aprile non ti scoprire.

Array

Rassegna per scoprire "I fiori di Ganni Maimeri"

I FIORI GIANNI MAIMERI Giovedì 3 aprile, alle ore 18, inaugura presso lo studio d’arte Luca Lualdi di Milano una rassegna per scoprire I FIORI di Gianni Maimeri. I fiori sono una tematica cara all’artista dagli anni 20 del secolo scorso e sono dipinti non come semplici masse colorate, ma individuandone la qualità specifica, come fossero personaggi. Con i suoi colori, il fiore è da sempre una fonte d’ispirazione per i pittori, ma in Maimeri ha qualcosa in più: la “personalità”. Nella sua pittura il fiore diventa non tanto un’apparizione variopinta, un virtuosismo pittorico, quanto una suggestione di sentimenti, è circondato da un’aura poetica. Si coglie l’anima di questi fiori: il luogo, che sia un bosco o un vaso nell’intimità domestica, la delicatezza e persino il profumo. Maimeri trasforma pennellate ricche di colore in petali di rose e di gladioli, in cespugli di ortensie e rami di glicine, in vasi di mimose ed anemoni. Il pittore modifica continuamente le composizioni passando da piccoli dipinti a grandi pannelli di ispirazione quasi orientale, da fiorellini di campo ad aristocratiche forme di esotiche orchidee da esposizione. L’esecuzione tecnica è legata alla tradizione post-impressionista, tra colpi di luci e forme appena abbozzate, con un uso della pennellata materica, a strati sovrapposti. Lungo tutto il cammino dell’artista sbocciano i fiori: non c’è stagione della vita di Maimeri che non subisca il fascino, dei diversi colori e profumi, di una magia sempre nuova. Gianni Maimeri (Varano 1884 – Milano 1951) Dopo una breve parentesi veneziana nel 1906, Maimeri rientra a Milano, dove prosegue gli studi con Leonardo Bazzaro stabilendo uno stretto rapporto con Emilio Gola. Inizia la sua carriera espositiva a Milano, alla Permanente, a Brera e presso numerose gallerie pubbliche e private. Nel 1910 conosce la donna che sarà per lui moglie e modella: la bellissima Anna Dossena. Nonostante il distacco dalla vita artistica con il fascismo nel ‘29 vince la medaglia d’oro alla Terza Esposizione del Paesaggio a Bologna, a cui seguono numerosi altri premi. Pittore e uomo pubblico – famosa la sua battaglia contro la chiusura dei Navigli di cui ne è testimonianza il ciclo dei Trenta Navigli – nel ‘23 con il fratello Carlo fonda la Fratelli Maimeri, azienda produttrice di colori, presto leader nel settore. Nel ‘51 muore a Milano. Solo nel ‘92 viene esposta per la prima volta al Museo della Scala una ricca sezione dei Disegni di Musicisti dal grande valore storico e artistico. Informazioni: dal 4 al 30 aprile 2008 – da martedi a sabato 10.30-13.30; 15-18.30 Ingresso libero, presso Luca Lualdi Consulart – Via Manzoni 45 – 20121 Milano Tel. +39 02 62694684 e-mail:lualdi.consulart@fastwebnet.it mostra in collaborazione con Fondazione Maimeri.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -