13.5 C
Milano
giovedì, Febbraio 2, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

Provocazione o semplice proposta: "Perchè non unire insieme il Comune di Corsico a Cesano Boscone?"

(mi-lorenteggio.com) Cesano Boscone, 26 aprile 2008 – Mentre a livello nazionale si pensa e si lavora per la costituzione della città metropolitana milanese, mentre sul territorio ci sono già servizi , strutture e continui progetti sovracomunali per la gestione delle risorse e strutture comuni, che sotto alcuni aspetti, di fatto già uniscono, oltre ai due comuni di cui si parla, anche altri cinque, ecco, una proposta che piomba come un fulmine a ciel sereno,  tanto da sembrare solo una provocazione.  

Un momento della conferenza stampa

Infatti, nel corso di una conferenza stampa, tenutasi il 24 aprile, i consiglieri comunali Chiara Caddeo di Corsico, Vincenzo Bongiorno di Cesano Boscone e Rosario Manno, consigliere della zona 7 di Milano Baggio, hanno accolto e fatto loro la proposta del Dr Castronovo, che ha proposto e valutato l’unione dei comuni di Cesano Boscone e Corsico: "Una unione sia territoriale che politica, con risparmio dei costi che comporterebbe anche straodinari contributi statali e regionali. Una battaglia, non una provocazione. Ricorreremo anche a un referendum" dichiara Bongiorno nell’intervista. Insieme, quindi, hanno sottoscritto e protocollato ai due comuni un documento nel quale espongono e  invitano i due Consigli Comunali a valutare la loro proposta, che al momento, ci tengono a precisare è apolitica.

Provocazione o proposta,  che ha lasciato tutti i giornalisti perplessi e pieni di domande, soprattutto considerando il fatto che a Cesano è appena incominciata in sordina la campagna elettorale per le  prossime amministrative, che si terranno  tra un anno circa.

Infatti, il tema dei costi della politica è sì molto sentito in tutta Italia, ma, unire Corsico, che ha oltre 33.000 abitanti e Cesano Boscone, oltre 24.000, ci lascia tanti interrogativi.

Alla proposta, comunque, hanno aderito anche alcuni cittadini di Cesano, che non hanno firmato il documento, tra i quali anche Salvatore Fragola, che sta costituendo una nuova associazione giovanile apolitica, che dovrebbe prendere il nome di "Innovazione". "Un’associazione, dietro la quale si nasconde un progetto di lista civica?" gli chiediamo.  Ma, con fermezza, Fragola risponde con un "No, è solo un’associazione!". Vedremo…

Intervistato da noi, il Sindaco di Cesano Boscone, il Dr Vincenzo d’Avanzo, replica al documento protocollato ai due Comuni: "E’ una proposta, una provocazione; ma, sotto l’aspetto razionale potrebbe andare bene, però, in merito ai costi della politica, ciò è eccessivo e fuori luogo. I costi della politica non sono i sindaci, che guidano comunità con tradizioni diverse, ma, è altro, sopratutto l’utilizzo del tempo che si fa, l’utilizzo dei soldi senza intelligenza e l’intelligenza che non si mette in campo per creare delle nuove risorse".

Guarda le interviste integrali a Bongiorno e al Sindaco.

V. A.

(aggiornato il 26 aprile 2008 alle 15.48)

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img