8.5 C
Milano
domenica, Febbraio 5, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

Scuola, ministro Gelmini: tornano i voti in pagella

Roma, 28 giugno 2008 –  Educazione alla cittadinanza: questo il concetto chiave espresso dal ministro Gelmini al temine del Consiglio dei Ministri. La scuola deve rimettere al centro la persona e preparare i ragazzi ad essere consapevoli dei propri diritti e doveri: questo l’obiettivo di un provvedimento che delinea un progetto educativo in ogni scuola, ed in questo ambito rientra il ritorno allo studio dell’educazione civica. I ragazzi devono conoscere i principi costituzionali e ricevere un’educazione ambientale e alla salute, nonché un’educazione stradale, per prevenire i tanti incidenti che li vedono vittime.

Sarà ripristinato il voto in condotta: la valutazione della condotta fa media, quindi gli studenti saranno valutati in base ai risultati conseguiti nelle singole materie, ma anche in riferimento ai comportamenti tenuti. Questa è una risposta necessaria al moltiplicarsi dei fenomeni di bullismo, che spesso si verificano nelle scuole.

Per quanto riguarda la valutazione degli alunni, ci sarà un ritorno ai voti, come proposto anche dal ministro Tremonti, che garantirà alla scuola maggiore chiarezza. I voti saranno affiancati dai giudizi, che avranno una valenza diversa, cioè saranno esplicativi e daranno la motivazione del voto.

Queste prime novità saranno introdotte già dal primo settembre.

Oltre a ciò il Consiglio, ha proseguito il ministro, ha iniziato l’esame di altre misure che saranno discusse nel dettaglio in seguito. Ha espresso parere favorevole al ritorno, per la scuola elementare, del maestro unico, che costituisce un punto di riferimento per i bambini più piccoli, nei primi anni. Inoltre tutti i componenti del Consiglio dei ministri e soprattutto il Presidente Berlusconi intendono fortemente aiutare le famiglie a contenere il caro libri, anche stabilendo dei criteri riguardo alle riedizioni dei testi, che dovrebbe avvenire solo dove strettamente necessario.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img