8.5 C
Milano
domenica, Febbraio 5, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

Usa, mostra 11/09. Palmeri frammento Torri Gemelle e 50 foto in esposizione al Trivulzio"

Milano, 9 settembre 2008 – Cinquanta foto e un frammento delle Torri Gemelle di New York saranno esposti al pubblico dall’11 al 13 settembre: la mostra, intitolata “Inno alla vita”, sarà ospitata al Pio Albergo Trivulzio che, per l’occasione, sarà illuminato a giorno nella serata inaugurale, durante la quale si terrà anche il concerto aperto alla città “Ensemble Baschenis”.

L’iniziativa è stata presentata a Palazzo Marino dal Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri, che ne ha sottolineato il significato simbolico: “È un frammento piccolo ma un pezzo gigante di storia: lo affidiamo a Milano nell’anniversario di un giorno che ha cambiato la storia e che il mondo civile deve ricordare”.

“Oltre alle Torri Gemelle – ha spiegato Manfredi Palmeri – le immagini di Fotogramma sono dedicate alla vita e al rischio della sua negazione nella nostra società: le morti bianche, la violenza sulle donne, la pedofilia, le baby gang, il bullismo, la droga, il teppismo nel calcio, i pirati della strada. Era doveroso ricordare anche la ferita aperta in via Lomellina e le azioni degli uomini e delle donne che a Milano si occupano ogni giorno della sicurezza dei cittadini”.

Alla presentazione sono intervenuti il Comandante della Polizia locale Emiliano Bezzon, il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco Dante Pellicano, il Console ai Public Affairs presso il Consolato Usa Jack Hillmeyer, il Presidente dell’Associazione Aquas e curatore della mostra Angelo Marra e il Presidente Lita-Libera Istituzione per la Tutela dell’Anziano e Console del Portogallo Daria Pesce.

“La nostra città vive in silenzio piccoli e grandi momenti difficili – ha detto il Comandante Bezzon ricordando, in particolare, la strage di via Palestro e lo schianto sul Pirellone – alcuni dei quali diventano tragedie. Uomini e donne in uniforme hanno sacrificato la propria vita, talvolta giovanissimi, per salvare quella altrui: i milanesi devono sapere che siamo sempre al loro servizio e che su di noi possono contare”.

“341 Vigili del Fuoco – ha ricordato il Comandante Pellicano – hanno perso la vita l’11 settembre: mentre le persone fuggivano delle Torri Gemelle, loro andavano in direzione opposta per compiere il proprio dovere provando a salvare chi era in pericolo”.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img