8.5 C
Milano
domenica, Febbraio 5, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

Buccinasco: la maggioranza è unita, coesa e in pieno accordo con il Sindaco Loris Cereda

Buccinasco (18 settembre 20008) – Quattro ore di dibattito politico, sala piena, nonostante l’orario insolito. Il Consiglio, infatti, è stato convocato alle 17.30 per un impegno televisivo del Primo Cittadino.
Un solo punto all’O.d.g.: la “richiesta dei gruppi consiliari Uniti per Buccinasco, Partito della Rifondazione Comunista e Ulivo/Partito Democratico relativa alla situazione politica susseguente alla revoca di due assessori comunali”. Una richiesta di chiarezza su due fronti: quello delle alleanze tra partiti politici di maggioranza e quello legato alla squadra di Governo.

“Non c’è mai stata una reale crisi politica. – afferma subito Loris Cereda – Abbiamo avuto un momento di difficoltà, ma la fiducia nella mia persona e la compattezza della maggioranza non sono mai venute meno. Il PII Romagna-Mantegna, bocciato anche per i voti di alcune componenti della maggioranza, oggi non ha più rilevanza politica. Tutti voi ricorderete, peraltro, che quella stessa sera, dopo la votazione del PII, è stato letto in questa sede un o.d.g., sottoscritto dalla maggioranza nella sua interezza, che esprimeva piena fiducia nei miei confronti. Non voglio, quindi tornare a parlare di quel piano urbanistico anche se, sono convinto che tra un po’ di tempo, ad animi più sereni, molti ne capiranno le valenze positive”.

Entrando nel vivo del tema all’ordine del giorno, Cereda spiega: “Non vi è alcun rapporto tra il ritiro delle deleghe e gli arresti di luglio e chi fomenta queste fantasie, creando false dicerie, fa il male della città. Ho ritirato le deleghe a Guido Lanati poiché non era più possibile instaurare tra lui e la maggioranza un dialogo sereno. Questa decisione mi è costata fatica, ho siglato quell’atto con dispiacere, io stesso provengo dalla Lista Lanati e per Lanati ho lavorato a lungo ma, volendo operare in un clima costruttivo, non potevo fare altrimenti”.

Cereda parla poi delle motivazioni che hanno portato al ritiro delle deleghe al Vice Sindaco Antonio Lucani: “I rapporti con Lucani erano un po’ difficili da qualche tempo. Aveva diverse deleghe tra cui anche l’onere di gestire le relazioni con il Consiglio Comunale, compito che gli risultava abbastanza difficoltoso visto che aveva problemi con gli stessi consiglieri di AN. Sono nati dei conflitti interni, e, anche in questo caso, mi sono trovato di fronte ad una scelta inevitabile. E’ come quando, in un’azienda, un amministratore delegato riceve segnalazione da parte dei suoi consiglieri d’amministrazione che un manager non funziona più. L’Amministratore Delegato non può far altro che cercare di capirne le motivazioni, tentare una riappacificazione e, se questo non è possibile, non può che prendere delle decisioni anche drastiche per ristabilire gli equilibri. Questo è quello che è successo con il Vice Sindaco Antonio Luciani”.

Riguardo ai partiti politici di maggioranza, Cereda chiarisce che i rapporti personali tra lui e Romano La Russa sono eccellenti così come lo sono quelli con Vincenzo Centola (Assessore AN) e con i Consiglieri di AN (Manzo e Licastro). Le sue parole vengono confermate e supportate anche dagli interessati, in particolare, Vincenzo Centola sottolinea: “Ringrazio il Sindaco per la rinnovata fiducia nei miei confronti. Sono qui in rappresentanza di Alleanza Nazionale e del Circolo territoriale di AN e continuerò a svolgere il mio compito con impegno e dedizione”.

Anche Forza Italia e Insieme per Buccinasco, e per loro parlano i rispettivi capogruppo Michele Rusmini e Claudio Cardilli, confermano il loro totale senso di appartenenza alla maggioranza, la fiducia e la stima nei confronti del Sindaco Loris Cereda sottolineando la voglia e l’entusiasmo nel continuare a lavorare insieme all’attuazione del programma elettorale.
“Quanto alla Lista Lanati – prosegue il Sindaco – il dialogo è tutt’oggi aperto e stiamo cercando punti di intesa, che potrebbero portare in Giunta un nuovo assessore. Non dimentichiamoci, comunque, che, oltre a me, la qui presente Sebastiana Basile è espressione di quella Lista Civica”.
Nessuna “crepa” nemmeno con i partiti non rappresentati in Consiglio, UDC e Lega Nord.

Avvallato il “lato puramente politico”, Cereda illustra la nuova squadra di Governo, una squadra rinnovata e “ringiovanita”, la media oggi è di circa 45 anni. “La fase che è seguita al ritiro delle deleghe a Lanati e Luciani – spiega Cereda – ha portato Giunta e maggioranza a confrontarsi e, devo dire, con celerità e unanimità, sono state accolte le mie indicazioni. Il Vice Sindaco sarà e, di fatto lo è già, Mario Arrigoni, persona capace, dalla lunga esperienza in ambito comunale, con cui ho lavorato bene in questo primo anno e con cui ho una certa affinità di pensiero, di visione delle cose, di ottimismo nei confronti della vita. Inoltre, Mario ha eccellenti doti di relazione e un ottimo rapporto con ‘l’altro’. E’, quindi, sotto ogni profilo, la persona giusta”.

Arrigoni manterrà anche le deleghe a Istruzione, Cultura, Sport e Tempo Libero, ma i cambiamenti non finiscono qui. “In accordo con i membri della Giunta e con la maggioranza – continua Cereda – ho deciso di nominare un nuovo Assessore Massimo Pizzarelli (AN) che invito a prendere posto di fianco a noi. Massimo Pizzarelli viene da una lunga esperienza all’interno delle istituzioni. E’ un tecnico e, grazie al suo contributo, andremo a migliorare l’efficienza della macchina comunale.”
Massimo Pizzarelli si occuperà di Organizzazione, Affari Generali e Personale delega, quest’ultima, prima affidata a Marco Cattaneo che, da oggi, oltre a Bilancio, Tributi, Parco Sud si occuperà di Lavori Pubblici e Manutenzioni.
“Lascio la delega al Personale con la certezza di aver fatto molto – commenta Cattaneo – per migliorare la situazione ereditata. Infatti, oggi il Comune di Buccinasco ha 140 dipendenti assunti tutti a tempo indeterminato e una percentuale bassissima di CoCoCo e stagisti. Riuscire a stabilizzare il proprio personale migliora, oltre che il modo di lavorare, la qualità di vita del proprio organico. Sono certo che grazie all’esperienza di Pizzarelli faremo altri passi avanti”.

Massimo Pizzarelli, Alleanza Nazionale, 41 anni, sposato con tre figli, è laureato in Scienze Politiche e lavora nella pubblica amministrazione da oltre 20 anni con competenze proprio nella gestione del personale e negli affari generali. Al servizio del Comune di Assago fino a qualche anno fa, oggi svolge attività di consulenza per le Pubbliche Amministrazioni ed è anche Vice Segretario comunale in un Ente locale di circa 10.000 abitanti.

Un altro Assessore “premiato” dal Sindaco Cereda è Vincenzo Centola a cui passa una delega strategica e di grande interesse per i cittadini: Ambiente, Ecologia, Parchi, Arredo Parchi e Patrimonio.

Anche il ruolo di Patrizia Seghezzi è stato valorizzato: si occuperà di Pari Opportunità, Famiglia, Servizi alla Persona, ampliando e completando la delega Politiche per Giovani e Anziani che aveva già.

Alessandro Bianchi mantiene immutate le sue deleghe ad Urbanistica ed Edilizia Privata.

“E con questa squadra di Governo – afferma Loris Cereda – siamo già operativi e così potremmo continuare senza grossi problemi. E’ vero, siamo in sette e quindi c’è un po’ più di lavoro per tutti. Anch’io mi ritrovo oggi a gestire Sicurezza, Trasporti, Innovazione Tecnologica, Attività Produttive, Rapporti ASB, Edilizia Residenziale Pubblica e, nuova delega, la Comunicazione. La maggioranza mi ha dato pieno mandato per muovermi come meglio credo invitandomi a valutare, con tutta calma, l’eventuale inserimento di un altro Assessore. Ringrazio nuovamente per quest’ulteriore dimostrazione di fiducia. Non so ancora cosa farò. Per motivi politici e personali, sto cercando di capire se è possibile raggiungere un accordo con la Lista Lanati, vorrei un tecnico e lo vorrei da quella Lista. Ci sto lavorando. In ogni caso, ad oggi, mi sento di escludere che la Lista Lanati possa passare all’opposizione, è una lista di Centro-Destra che nel Centro-Destra affonda le sue radici. Ricordiamo bene cosa accadde con l’esperimento di qualche anno fa”.

Parlando delle cose fatte in questo primo anno e mezzo, Cereda aggiunge: “L’attenzione alla città e ai cittadini è stata la nostra priorità e, rileggendo lo stato dei lavori del programma elettorale pubblicato in due puntate sul numero di luglio e su questo di settembre del periodico comunale Buccinasco Informazioni, io stesso mi sono stupito positivamente: non credevo che in un anno si fosse riusciti a fare tanto e di questo ringrazio, oltre ai miei ‘colleghi’, tutto il personale comunale”.

Un Consiglio lineare, che volge alla conclusione senza grandi attriti, dove alle domande dell’opposizione viene data risposta senza polemica, con molta franchezza.

“ Il momento di difficoltà è superato – conclude Cereda – la maggioranza come è apparso credo a tutti evidente questa sera, è solida e compatta, direi serena. Mi trovo poi a costatare, da quel che ho sentito, che anche l’opposizione appare meno ‘cattiva’ e apprezza i passaggi fatti fin ora. Bene, di questo sono molto lieto, è un risultato importante. Mi auguro che il clima resti disteso anche per il futuro.”

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img