-1.2 C
Milano
mercoledì, Febbraio 8, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

Lombardia/Palestina, prosegue la collaborazione sanitaria

L’incontro del presidente della Regione, Roberto Formigoni, con il ministro della Sanità dell’Autorità Nazionale Palestinese, Fathi Abu Moghli, a Palazzo Pirelli ha fatto fare un ulteriore balzo in avanti alla cooperazione sanitaria trilaterale Lombardia-Israele-Palestina. "Una cooperazione – ha sottolineato Formigoni – che si iscrive nella comune volontà di contribuire a un reale processo di pace". All’incontro con la delegazione palestinese hanno partecipato anche i delegati del presidente per le relazioni europee e internazionali, Claudio Morpurgo e Robi Ronza.

Con la sanità israeliana, di alto livello, la collaborazione con la Lombardia è da tempo consolidata. Con la Palestina, "i cui medici e le cui strutture ospedaliere operano in condizioni particolarmente difficili", ha rilevato sempre Formigoni, la cooperazione è avviata ed è destinata a potenziarsi.
A seguito della visita di Formigoni a Ramallah, nel marzo scorso, alcune importanti realtà sanitarie lombarde hanno attivato o rilanciato la collaborazione con strutture palestinesi. Per quella visita, e per gli impegni allora presi, il ministro palestinese ha oggi riferito al presidente lombardo la gratitudine del capo dell’Autorità, Fayyed.

"Regione Lombardia – ha assicurato per parte sua Formigoni ad Abu Moghli – conferma tutti gli impegni presi". Così l’ospedale San Paolo di Milano ha dato seguito all’accordo con il ministero della Sanità palestinese realizzando, in collaborazione con la Onlus Vento di Terra, stage di formazione per i medici palestinesi nel campo della pediatria, della chirurgia e della riabilitazione, oltre alla cura diretta di bambini palestinesi provenienti dai campi profughi di Gerusalemme Est.
Per il 2009 ha in programma un gemellaggio con l’ospedale di Mokassed, a Gerusalemme Est.

Gli Ospedali Riuniti di Bergamo, che già collaborano con l’ospedale di Gerusalemme Est, stanno sviluppando un programma di cardiochirurgia pediatrica e preparando un gemellaggio per il 2009 sempre con l’ospedale Mokassed.
E ancora, i dipartimenti di audiologia e oftalmologia dell’ospedale Basr di Betlemme sono destinatari di un progetto di potenziamento e di ammodernamento promosso dalla Onlus CBM Italia e cofinanziato da Regione Lombardia. Medici di Varese effettueranno una missione in novembre per gettare le basi di un gemellaggio, anch’esso nel 2009, tra lo stesso ospedale Basr e i dipartimenti medici dell’Università dell’Insubria.

"Abbiamo bisogno del sostegno, davvero prezioso, di Regione Lombardia", ha detto Moghli. "Il sostegno proseguirà – ha risposto Formigoni – e sarà ufficializzato a breve da un Protocollo di Intesa, che il nostro assessorato alla Sanità sta perfezionando nei dettagli, con il necessario raccordo con il nostro Ministero degli Esteri".

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img