22.6 C
Milano
sabato, Giugno 15, 2024

Proverbio: Giugno ciliegie a pugno

Array

Rugby. Presentato il progetto "Scuole in mèta"

MILANO, 29 settembre 2009 – “La partita tra Italia e All Blacks dovrà diventare un’occasione irripetibile per avvicinare i ragazzi di Milano allo sport vero”.

Con queste parole Pier Gianni Prosperini, Assessore allo Sport della Regione Lombardia ha presentato ufficialmente l’iniziativa “Scuole in mèta” che da qui al 14 novembre coinvolgerà oltre 200mila studenti delle scuole secondarie della provincia di Milano.

“Sono partite come quella contro la nazionale più nota al mondo” ha continuato Prosperini “le occasioni che dobbiamo sfruttare per diffondere soprattutto tra i più giovani un certo modo di fare sport e, soprattutto, una certa cultura dello sport. Perché sono sport come il rugby, come la boxe ad insegnare il coraggio, il rispetto, la lealtà, tutti valori che in altre discipline forse più ricche ormai non esistono più. Ben venga dunque un’iniziativa come questa che porta il rugby nelle scuole in maniera intelligente ed educativa”.

“Il rugby italiano diventerà tanto più grande quanto più saprà avvicinare i ragazzi fin da piccoli” gli ha fatto eco Nick Mallett, CT della Nazionale presente in rappresentanza della Federazione.

“Non è un caso che nei paesi a più grande tradizione rugbistica si inizi a giocare fin dai 7-8 anni nelle scuole, e per questo ritengo di fondamentale importanza il progetto scuole con cui la FIR raggiunge ogni anno oltre duemila istituti e iniziative come Scuole in Meta che danno visibilità al nostro sport tra i giovani”.

Infine Matteo Pastore, Direttore nuovi eventi e diritti media di RCS Sport, organizzatrice dei Cariparma Test Match e promotrice del progetto, dopo aver ricordato che rimane ormai poco più di un migliaio di biglietti invenduti per l’incontro di S. Siro tra Italia e All Blacks, ha illustrato i dettagli dell’iniziativa “Scuole in mèta”, che offrirà tra le altre cose anche l’opportunità di assistere agli allenamenti degli All Blacks all’Arena di Milano. Altri progetti analoghi sono allo studio anche nelle altre due città sedi dei Cariparma Test Match.

“Vogliamo lasciare una traccia concreta di questo evento non soltanto nel libro dei record per il tutto esaurito di S. Siro” ha affermato Pastore “ma soprattutto nel cuore della città, ed in particolare tra i più giovani”.

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -