9.7 C
Milano
mercoledì, Febbraio 21, 2024

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

Varato il piano casa di Abbiategrasso

Abbiategrasso, 15 ottobre 2009 – Via libera del Consiglio comunale al “piano casa”. La massima assemblea cittadina ha approvato, infatti, nella seduta di ieri sera (con il sì della maggioranza e della lista Ceretti e con l’astensione del Pd e della lista Bosco) la delibera che darà attuazione nel territorio di Abbiategrasso alle previsioni del piano casa promulgato dalla Regione Lombardia con la legge 16 luglio 2009 n. 13.

La normativa regionale consente di apportare incrementi volumetrici agli edifici esistenti, fino al 30 per cento della volumetria esistente, mediante la presentazione di una denuncia di inizio attività o permesso di costruire. Il Pirellone ha delegato ai Comuni il compito di recepire le previsioni del piano casa e di definirne l’applicazione sul proprio territorio.

A questo proposito, l’Amministrazione comunale di Abbiategrasso, su proposta dell’Assessore alla Programmazione del Territorio Pietro Carlo Sironi, ha ritenuto di escludere dall’applicazione delle norme sul piano casa il centro storico e i nuclei di antica formazione presenti nel tessuto urbano.

Nel contempo, il provvedimento varato dall’Amministrazione comunale ha scelto di regolamentare la realizzazione di incrementi volumetrici nelle cascine presenti sul territorio agricolo, escludendo le cascine storiche. Per quanto riguarda, invece, le zone industriali, il piano casa di Abbiategrasso prevede la possibilità di trasformare gli insediamenti industriali presenti nel territorio urbano in edifici residenziali, purché negli immobili di nuova realizzazione siano contemplati interventi di elevata qualità in materia di risparmio energetico.

“Abbiamo cercato di valorizzare quanto previsto dalla legge regionale – osserva l’assessore alla Programmazione e allo Sviluppo del Territorio Pietro Carlo Sironi – con l’obiettivo di consentire a quei cittadini che ne avvertono l’esigenza di ampliare le proprie abitazioni e riuscire così a soddisfare il bisogno di molti nuclei familiari. A questo riguardo, la norma prevede anche una diminuzione degli oneri per favorire gli interventi di recupero del patrimonio edilizio esistente. Tutto ciò, naturalmente salvaguardando la tutela di due importanti elementi di valore del nostro territorio: il centro storico e le cascine“.

“Il piano casa varato ieri recepisce le attese di molte famiglie che, attraverso questo nuovo strumento e con interventi di entità ridotta, potranno trovare soluzioni abitative adeguate – sottolinea il sindaco Roberto Albetti – Il documento rappresenta una tappa importante che, nell’ambito della programmazione urbanistica, anticipa la filosofia del nuovo Piano di governo del territorio, che presto adotteremo. Penso che il nostro strumento interpreti in modo equilibrato il senso della legge regionale. La bontà del provvedimento messo a punto è confermata anche dalla larga maggioranza che lo ha approvato”.

 

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -