8.2 C
Milano
lunedì, Febbraio 26, 2024

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

All’Ecomuseo del Paesaggio Lomellino di Ferrera Erbognone una conferenza sul pericolo asteroidi

(mi-lorenteggio.com) Pavia, 27 giugno 2010 – Era il 7 ottobre 2008, un piccolo asteroide di 4 metri si disgrega nei cieli del Sudan con un boato accompagnato da un bagliore che ha illuminato a giorno i cieli di una vasta area.

Lungo la traiettoria dell’asteroide correva un aereo di linea della compagnia Air France, costretto a cambiare rotta a causa dell’evento naturale.

L’asteroide 2008TC3 venne scoperto circa 48 ore prima con uno dei telescopi che scrutano il cielo alla ricerca di questi piccolo frammenti celesti, ma i tempi di preavviso erano troppo ristretti per evitare l’impatto con la Terra limitandosi ad un semplice sgombero della regione interessata.

Meno di un mese fa, su Giove, si è schiantato un corpo celeste dal diametro presunto di circa 1.600 metri; di questo oggetto non se ne conosceva l’esistenza, come di altri centinaia di migliaia di corpi che solcano rotte indefinite all’interno del Sistema Solare.

Era 50 volte più grande dell’oggetto che nel 1908 ha raso al suolo oltre 2.000 chilometri quadrati di foresta siberiana, ed oggi noto come “Evento di Tunguska”, e “solo” 6 volte più piccolo dell’asteroide che 65 milioni di anni fa cancellò dalla storia i dinosauri ed il 75% delle forme di vita sulla Terra.

La dimensioni di questi frammenti impazziti che solcano il Sistema Solare, in caso di impatto con la Terra, è in grado di determinare fenomeni in una scala compresa tra le “lacrime di San Lorenzo” (pochi millimetri), o estinzioni di massa (alcuni chilometri).
Nella storia del nostro Pianeta si contano diversi eventi nell’ordine di grandezza più estremo.

E’ accaduto in passato ed accadrà ancora. Cosa si sta facendo per comprendere meglio il fenomeno e, se possibile per contenerlo o evitarlo?

La conferenza di venerdì 2 luglio, ore 21:00, presso la Biblioteca – Ecomuseo del Paesaggio Lomellino di Ferrera Erbognone chiarirà molti di questi aspetti ancora oscuri.

Al termine, osservazione al telescopio dei principali oggetti del cielo estivo visibili dalla città.

Ingresso gratuito

Per informazioni:

Biblioteca di Ferrera Erbognone – Tel/Fax (0382) 99.82.08

Gruppo Astrofili Lomellini – Tel (346) 98.76.402

www.astrofililomellini.com

 

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -