22.4 C
Milano
domenica, Agosto 14, 2022

Proverbio: Agosto ci matura grano e mosto

Array

Rozzano, apre il bando per il contributo dell’affitto 2010

Ultimo aggiornamento il 14 Settembre 2010 – 14:39

(mi-lorenteggio.com) Rozzano, 14 settembre 2010 – Per ammortizzare i costi relativi al pagamento del canone di locazione sul mercato privato, il Comune di Rozzano insieme alla Regione Lombardia riconoscono alle famiglie un contributo economico erogato in base al valore del canone di affitto e alla situazione socio – economica. Possono presentare domanda i cittadini residenti nel Comune di Rozzano e titolari di un contratto di affitto registrato (la registrazione è ammessa anche in data successiva alla presentazione della domanda, purché effettuata e dimostrata prima dell’erogazione del contributo).

Per ricevere il contributo bisogna avere la residenza anagrafica e l’abitazione principale in Regione Lombardia. E’ necessario, inoltre, essere titolari di un contratto di locazione valido e registrato per un alloggio non di lusso e con una superficie non superiore ai 110 metri quadri. La cittadinanza italiana o di uno Stato dell’Unione Europea è un altro requisito necessario. In caso di cittadinanza extracomunitaria bisogna inoltre essere in possesso di carta di soggiorno o permesso di soggiorno almeno biennale, avere un lavoro regolare e risiedere in Italia da almeno 10 anni oppure in Lombardia da almeno 5 anni.

“Le politiche abitative si avvalgono di questo strumento, cofinanziato da Regione e Comune di Rozzano, per agevolare le famiglie in difficoltà e per calmierare il mercato immobiliare – ha dichiarato il sindaco Massimo D’Avolio. Il contributo si basa sul principio che il canone a carico del nucleo familiare non deve superare un affitto massimo sopportabile. Per consentire una maggiore accessibilità al servizio da parte dei cittadini, anche quest’anno ci avvaliamo dei CAAF dislocati sul territorio”.

“Le domande crescono di anno in anno, ed i canoni di locazione del mercato privato incidono in misura sempre più significativa sui redditi familiari. Ecco perché riteniamo che canoni moderati siano la corretta soluzione al problema abitativo di molte famiglie che non possono accedere all’ERP perché il loro reddito supera il limite d’accesso (irrisorio) ma che sul mercato privato trovano enormi difficoltà” – ha aggiunto Miriam Pasqui, assessore alle politiche abitative.

Le domande per ricevere il contributo economico si ritirano dal 13 settembre al 20 ottobre 2010 presso i CAAF (Centri Autorizzati di Assistenza Fiscale) ACLI, in via Guido Rossa (tel. 02.89.200.278), CISL via Monte Bianco (tel. 02.20525899) e CGIL con sede in via Garofani presso la Casa delle Associazioni (tel. 02.89.20.11.10).

Secondo i dati dell’ufficio casa del Comune nel 2009 sono state presentate oltre 100 domande e sono stati erogati contributi per quasi 130 mila euro, di cui circa 17 mila a carico del Comune di Rozzano e 110 mila a carico della Regione Lombardia.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,615FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -