13 C
Milano
sabato, Maggio 25, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

Violenza donne. Majorino: "A Milano il 95% subisce violenza tra le mura domestiche e ogni giorno 4 donne chiedono aiuto ai nostri servizi"

Milano, 24 novembre 2011 – "Non è facile commentare i dati riguardanti le violenze sulle donne: essi non possono minimamente rappresentare il dolore o il dramma vissuto da chi è vittima di simili azioni odiose, azioni da perseguire e punire con durezza e fermezza. Tuttavia è bene sviluppare alcune riflessioni. La prima, ancora una volta, è quella riguardante la
dimensione di "prossimità" tra chi pratica la violenza e chi la subisce.
Infatti, in base a quanto da noi rilevato, a Milano il 95% delle donne subisce violenza nell’ambito delle mura domestiche, dal marito, dal convivente, da un famigliare, dall’ex partner. La seconda è che ogni giorno ben quattro donne si rivolgono ai nostri servizi sociali per avere sostegno in relazione a violenza di carattere psicologico, fisico o sessuale subita.
Siamo consapevoli che quanto possiamo raccontare attraverso la nostra esperienza non dica tutto: siamo infatti consci del fatto che ci siano donne di tutte le età e le origini che ai servizi non si rivolgono e che non ne conoscano la presenza o la qualità degli interventi. Per questo la prima cosa che intendiamo fare, con molta semplicità, è sostenere tutti quei luoghi che possono diventare sempre di più centri d’ascolto e di intervento accoglienti, ospitali, conosciuti".

Lo ha dichiarato Pierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche sociali e Servizi per la salute, intervenendo questa mattina alla conferenza stampa delle realtà milanesi che prevengono e contrastano il maltrattamento e la violenza sulle donne.

Nel corso della conferenza stampa Francesca Zajczyk, delegata del Sindaco Giuliano Pisapia alle Pari Opportunità, ha dichiarato: “La nuova Amministrazione ha grande sensibilità verso il tema della violenza alle donne e intende migliorare i servizi e tutte le attività al riguardo. Il Comune vuole segnare un cambio di marcia, cercando di puntare con forza sia sulla prevenzione che sul pieno recupero, fisico e psicologico, delle donne che hanno subìto violenza, con un pensiero particolare a quelle più
giovani, che, ne sarebbero altrimenti segnate più a lungo”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -