16.7 C
Milano
mercoledì, Maggio 22, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

Nel lodigiano 22 case a canone sociale

(mi-lorenteggio.com) Milano, 25 novembre 2011 – Regione Lombardia mette concretamente al centro della sua azione la persona e aggiunge altri mattoni al percorso di attuazione dell’Accordo Quadro per lo Sviluppo Territoriale per la casa per la provincia di Lodi. Gli atti concreti sono rappresentati dalla consegna di 22 alloggi (12 a Somaglia e 10 a Lodi Vecchio) effettuata oggi dall’assessore regionale alla Casa Domenico Zambetti e dai rappresentanti dell’Aler. "La Regione – ha detto l’assessore – è consapevole dei disagi abitativi esistenti e, per questo, non perde l’attenzione destinata alle esigenze e alle difficoltà quotidiane delle famiglie nell’ambito della casa. Per questo motivo operiamo a 360 gradi per rispondere alle istanze abitative, rilanciare l’impegno pubblico con una nuova progettualità sostenibile sotto il profilo ambientale, oltre che urbanisticamente e socialmente qualificata".

GLI INTERVENTI – Il costo dei due interventi è stato, complessivamente, di 2.354.859 euro (1.476.734 per Somaglia e 878.125 per Lodi Vecchio), di cui 1.362.370,64 euro a carico di Regione Lombardia e la restante parte, eccetto 50.000 euro messi a disposizione dal Comune di Somaglia, a carico dell’Aler Lodi.

SOMAGLIA – Tra le vie Vigoni e Battisti sono stati riqualificati due stabili grazie a tecniche di bio-architettura e con criteri antisismici, che hanno aumentato la qualità urbana dell’isolato e consentito di sistemare spazi disordinati, parzialmente degradati e inutilizzati.

LODI VECCHIO – L’intervento realizzato ha consentito di creare, in una nuova costruzione, 10 alloggi a canone sociale, di cui 5 bilocali da 43 metri quadrati e 5 monolocali da 36 metri quadrati. La consegna degli alloggi è avvenuta alla presenza del sindaco Gian Carlo Cordoni. "Abbiamo realizzato un edificio di qualità – ha commentato Zambetti – e arricchito via Leopardi non solo di nuove abitazioni, ma di 14 parcheggi pubblici e di nuovi spazi verdi che incentiveranno la socialità nel quartiere". "Gli alloggi che abbiamo consegnato – ha concluso l’assessore – sono la dimostrazione dell’attenzione della Regione Lombardia alla realtà lodigiana e della capacità di saper lavorare, in sinergia con il territorio, grazie anche all’impegno della locale Aler, per rispondere ai crescenti bisogni abitativi. Come Regione siamo pronti, pur nel delicato contesto economico mondiale, a compiere ulteriori sforzi per sostenere concretamente la famiglia, le giovani coppie e gli studenti universitari".

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -