17.7 C
Milano
lunedì, Maggio 27, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

Sottoscritto accordo tra ET Villoresi e Polizia Provinciale per l’attività di vigilanza sulla rete idrica dei canali del Milanese

(Milano, 20 gennaio 2012) – “Un proficuo scambio d’esperienze che potrà divenire ben presto un modello di collaborazione esportabile anche altrove”. Così il presidente dell’ET Villoresi Alessandro Folli giudica l’ accordo sottoscritto per lo svolgimento dell’attività di vigilanza e controllo con il Corpo di Polizia Locale della Provincia di Milano.
“E senza dubbio una soluzione di buon senso – spiega Folli – in quanto, gran parte del territorio consortile ricade nella provincia di Milano; grazie al ruolo di primo piano del Consorzio e della Provincia negli interventi di tutela ambientale e alla grande conoscenza del territorio, l’accordo permetterà di svolgere una corretta attività di vigilanza anche sulla rete idrica consortile”.
E’ per questa ragione che l’ET Villoresi non ha pensato alla creazione di un’ulteriore ‘sovrastruttura’ per perseguire queste attività di vigilanza e controllo rispetto al regolamento di gestione della polizia idraulica consortile. Evitando così un inutile aggravio di costi.
“Viceversa – continua Folli – la nostra speranza è che ben presto questo modello di intesa possa allargarsi anche a tutte e sette le province lombarde che sono incluse nel territorio dell’ET Villoresi”.
L’intesa con la Provincia di Milano è destinata ad entrare subito nella sua fase operativa. Il primo obiettivo riguarda il controllo della posa di cartelli pubblicitari all’interno della fascia di rispetto idraulico dei canali e, più in generale, nelle aree intorno dei canali consortili. Si tratta di una delle irregolarità più frequenti, così come quella riguardante l’occupazione abusiva delle sponde.
“Finora – osserva il presidente Folli – pur avendo coscienza di queste infrazioni, non avevamo a disposizione personale sufficiente da destinare a queste forme d’attività preventive e sanzionatorie. Ora vogliamo dare un segnale forte anche in questa direzione. Il reticolo idraulico e irriguo non deve essere considerato come una sorta di ‘zona franca’. Con l’accordo raggiunto mettiamo a segno un altro importante risultato sul fronte della salvaguardia e tutela ambientale”.
Il protocollo, nello specifico, prevede anche un fruttuoso scambio d’informazioni, attività di formazione nonché riunioni operative, come quella svoltasi giovedì 19 gennaio nella sede di via Ariosto dell’ET Villoresi, alla presenza dei responsabili della Polizia Provinciale, del presidente Alessandro Folli e dell’assessore provinciale Stefano Bolognini.
“Sono certo –- dichiara Bolognini -– che l’accordo sottoscritto tra la Provincia di Milano e il Consorzio ET Villoresi produrrà una sinergia che porterà ottimi risultati sul piano della tutela dell’ambiente, della sicurezza dei cittadini e della difesa del nostro territorio. I nostri agenti di Polizia Provinciale vigileranno, grazie alla competenza offerta dal Consorzio, sulle situazioni di illegalità che troppo spesso si creano lungo i nostri corsi d’acqua. L’intesa siglata – aggiunge – deve essere un esempio di buone pratiche di collaborazione e rappresenta un modello che non solo può essere esportato in altre province e regioni ma al quale potranno essere ispirate altre forme di collaborazione tra enti”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -