30.8 C
Milano
mercoledì, Giugno 19, 2024

Proverbio: Giugno ciliegie a pugno

Array

Giornata nazionale della Previdenza, le inizitive a Milano

(mi-lorenteggio.com) Milano, 3 maggio 2012 – Dal 10 al 12 maggio si svolge a Milano la Giornata nazionale della Previdenza, organizzata da Itinerari Previdenziali con il supporto di Prometeia e Fondazione Collegio delle Università Milanesi. Tre giorni di iniziative per coinvolgere la cittadinanza: convegni, seminari, workshop, eventi e stand, grazie ai quali i visitatori potranno accedere al proprio estratto conto previdenziale, fare proiezioni sulla futura pensione, trovare informazioni e risposte.

“Milano, per il secondo anno consecutivo, ospita la Giornata nazionale della Previdenza 2012. è compito delle istituzioni aiutare i cittadini a rendersi consapevoli del proprio futuro previdenziale e accompagnarli nella costruzione di percorsi ad hoc. Questo, soprattutto, in una fase in cui le prospettive previdenziali non solo dei giovani, ma anche dei lavoratori maturi, si fanno incerte a causa della crisi e delle ristrettezze dei bilanci pubblici, come tristemente dimostra la vicenda dei cosiddetti ‘esodati’ cui speriamo il Governo trovi presto una soluzione”. Lo ha dichiarato l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo economico, Università e Ricerca Cristina Tajani. “E’ inoltre necessario – ha continuato Tajani – che il pubblico e il privato cooperino per trovare strumenti di welfare innovativo che possano dare risposte ai nuovi rischi sociali causati dai cambiamenti demografici e del mercato del lavoro. E’ quello che stiamo cercando di fare insieme ai sindacati confederali milanesi, Camera di Commercio e Provincia di Milano attraverso Fondazione Welfare che, infatti, sarà presente durante la GNP con un proprio stand informativo”.

“La Giornata nazionale della Previdenza – ha dichiarato Alberto Brambilla, coordinatore Itinerari Previdenziali – è il più grande evento italiano che si occupa in modo specifico di previdenza e welfare. Si tratta di temi che in Italia ricevono ancora troppa poca attenzione, spesso i cittadini li percepiscono come complessi e troppo difficili da affrontare. La nostra sfida di quest’anno è proprio quella di far capire a tutti quanto sia importante pensare al proprio futuro sin da giovani. La GNP 2012 si rivolge a lavoratori, donne, giovani, e affronta con i più piccoli un percorso didattico per avvicinare anche i bambini al tema del valore del denaro. Tanti gli eventi collaterali in programma, inclusa una mostra che valorizza i buoni esempi di welfare aziendale, partendo da quanto fece Adriano Olivetti fino ad arrivare ai nostri giorni”.

Tanti gli eventi previsti, tra i quali la prestigiosa mostra multimediale “Una nuova formula di welfare mix: un ritorno a Adriano Olivetti”. Allestita a Palazzo Giureconsulti, mette in luce la storia, il ruolo attuale e la possibile evoluzione futura delle iniziative di welfare integrativo, ovvero di quell’insieme di attività, beni e servizi attuati dalle aziende in favore dei propri dipendenti. Iniziative importanti, spesso poco conosciute, che meritano di essere valorizzate. Il tutto senza dimenticare le origini: emblematico il richiamo al grande imprenditore di Ivrea Adriano Olivetti, che già dagli anni ‘30 del Novecento si fece promotore di un modello industriale innovativo e di successo che metteva al centro la persona e le sue necessità. La mostra è all’insegna della multimedialità. Video e installazioni consentiranno un approccio immediato al welfare, per comprendere la filosofia e le motivazioni che spingono le aziende – anche in un momento di crisi come quello attuale – a investire per il benessere dei propri dipendenti. 

La GNP 2012 è attenta alle tematiche ambientali. Tutto fa parte di una nuova concezione di welfare, più ampia e globale, capace di prendere in considerazione ogni aspetto della vita che porta a un maggior benessere, per noi stessi e per il contesto che ci circonda. L’ecosostenibilità è protagonista anche nella mostra su Adriano Olivetti, realizzata grazie all’uso di materiali naturali quali la carta e il cartone: ne sono autori i cinque architetti donna di “Lascialascia”, il cui obiettivo è promuovere forme innovative di arte, architettura e design con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale, economica e sociale.

L’iniziativa più interessante dal punto di vista delle tematiche ambientali si svolge in piazza Affari, trasformata per tre giorni in un giardino urbano con piante, ortaggi e fiori. Un’installazione che vuole restituire ai cittadini una piazza da vivere come punto di sosta, ritrovo e relax. Pochi ma essenziali elementi e tanto verde possono cambiare totalmente la percezione e l’utilizzo della piazza, facendone uno spazio a misura d’uomo: panche, tavoli, punti d’appoggio per riposarsi tra una corsa cittadina e l’altra, circondati da un rilassante e avvolgente verde, bello e utile.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -