19.6 C
Milano
mercoledì, Maggio 18, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

LOMBARDIA. FIERE, NASCE POLO LOMBARDIA ORIENTALE. PAROLINI: ACCORDO CHE RENDE SISTEMA PIU’ FORTE E COMPETITIVO

Ultimo aggiornamento il 7 Luglio 2017 – 14:58

(mi-lorenteggio.com) Brescia, 07 luglio 2017 –  "E’ un accordo storico, una scelta di discontinuita’ attenta e lungimirante da parte dei soggetti e dei territori coinvolti, che hanno trovato nell’aggregazione e nel fare rete gli elementi strategici per essere piu’ forti ed efficaci". Cosi’ Mauro Parolini, assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia, oggi, a Brescia, durante la conferenza di presentazione del contratto di rete ‘Lombardia Fiere’ sottoscritto da Centro Fiera spa, Pro Brixia, Promoberg e Cremonafiere spa con l’obbiettivo di aumentare la competitivita’ e l’efficacia del sistema fieristico della Lombardia orientale.

EST LOMBARDIA PIU’ FORTE – "Nel settore fieristico – ha spiegato Parolini – serviva una svolta radicale: di fronte ai rapidi cambiamenti del contesto economico o si condividono scelte, calendari, strumenti e risorse tra diversi territori oppure non si fa un servizio utile alle imprese e la gestione diventa piu’ difficoltosa. I vertici dei quartieri fieristici, che conoscono molto bene il mercato, hanno saputo cogliere questa sfida, dando vita ad un forte polo fieristico della Lombardia dell’Est, che avra’ un respiro piu’ internazionale e sara’ in grado di competere in modo positivo e integrarsi anche con la realta’ milanese". PROMOZIONE TURISMO – "Il nostro sistema fieristico – ha sottolineato l’assessore – costituisce ancora un fattore primario per lo sviluppo dell’economia regionale, per la crescita e la promozione delle nostre imprese e dei prodotti. E oltre a rappresentare uno strumento di proiezione delle imprese sui mercati nazionali ed internazionali, le manifestazioni fieristiche sono anche un importante veicolo di promozione del territorio e della nostra ricchissima offerta turistica".

NUOVO BANDO DA 1,4 MILIONI – "Durante questa legislatura abbiamo sostenuto la competitivita’ delle fiere con misure per oltre 3 milioni di euro. Aprira’ il prossimo settembre – ha annunciato infine Parolini – un nuovo bando da oltre 1,4 milioni rivolto agli organizzatori di manifestazioni fieristiche, proprietari e gestori di quartieri fieristici per cofinanziare i loro progetti di innovazione dell’offerta, ammodernamento delle strutture, promozione di nuove fiere e rilancio di manifestazioni esistenti, sottolineando il valore dell’aggregazione anche per questo settore". L’assessore Parolini, che ha sostenuto questo accordo, ha sottolineato infine che "Regione Lombardia si e’ impegnata per favorire una positiva relazione e collaborazione tra le fiere e vuole continuare ad affiancarle per valorizzare in modo sussidiario gli obiettivi di questo contratto".

SISTEMA FIERISTICO LOMBARDO, I NUMERI – Otto quartieri internazionali (inclusi Fieramilano Rho e Fieramilano City), 5 nazionali, 8 regionali. – La Lombardia vanta una capacita’ espositiva (coperta) di oltre 620.000 mq (su 2,2 milioni totali in Italia, il 28%), di cui 390.000 mq solo di Fiera Milano. – Piu’ di 7 milioni di visitatori all’anno. Solo nel segmento delle fiere internazionali, piu’ di 5 milioni di visitatori, di cui 500.000 dall’estero, in crescita rispetto al 2014. – Milano guida con oltre 5 milioni di visitatori e la quasi totalita’ dei visitatori stranieri. Seguono Bergamo con circa 440.000 e Montichiari con 250.000. 120.000 visitatori per Lariofiere, 60.000 per Cremona (dati visitatori come da ultimo Rapporto Fiere Lombardia Cermes Bocconi del 2015).

BANDI A SOSTEGNO DELLE FIERE, IN 4 ANNI OLTRE 3 MILIONI DI EURO Per sostenere il sistema fieristico Regione Lombardia ha emanato, con cadenza annuale nel quadriennio 2014-2017, dei bandi per finanziare progetti di sviluppo promossi da soggetti organizzatori di manifestazioni fieristiche in Lombardia e da soggetti gestori e/o proprietari di quartieri fieristici lombardi. Nell’arco dei quattro anni sono stati finanziati 76 progetti per un totale di € 3.088.000, con una media di poco meno di 20 progetti all’anno. In particolare sono stati 17 gli interventi strutturali sui quartieri finanziati e 59 i progetti di sviluppo di singole manifestazioni fieristiche.

IL BANDO 2018 – I criteri del nuovo bando fiere 2018 verranno pubblicati dopo il parere della competente Commissione consiliare. La misura aprira’ il prossimo settembre e potra’ contare su una dotazione finanziaria di oltre 1,4 milioni di euro. I progetti finanziabili dovranno riguardare l’innovazione dell’offerta e a lancio di nuove manifestazioni, la promozione delle manifestazioni esistenti in Italia e all’estero, lo sviluppo aziendale interno, tramite la digitalizzazione dei servizi e la formazione e qualificazione del capitale umano e la promozione integrata del territorio durante le manifestazioni.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,552FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -