17.3 C
Milano
sabato, Aprile 20, 2024

Proverbio: D'aprile non ti scoprire.

Corsico – Uomo deceduto in via Grandi. L’impegno del Comune

(mi-lorenteggio.com) Corsico. 10 ottobre 2018. “I nostri uffici non avevano ricevuto alcuna comunicazione da parte del figlio dell’uomo trovato morto nel suo appartamento di via Grandi nei giorni scorsi”: a precisarlo è l’assessore ai servizi sociali di Corsico, Fabio Raimondo in seguito alle dichiarazioni riportate da due testate giornalistiche locali.
“È sicuramente un momento di dolore per la famiglia – prosegue l’assessore – ed esprimo le mie condoglianze. Però le dichiarazioni del figlio sorprendono. Infatti l’ultimo suo contatto con i servizi sociali risale al marzo scorso. Il Comune assicurava il pasto quotidiano, ma molte volte il signore tragicamente deceduto era in ospedale per dei controlli. E anche nei giorni scorsi aveva informato di doversi ricoverare per alcuni giorni, così come sarebbe stato confermato da un vicino al personale che si occupa della consegna del pranzo a domicilio”.
Il pasto, infatti, è stato consumato lunedì, ma non è stato ritirato martedì. Non avendo ricevuto comunicazioni dal figlio, un impiegato dei servizi sociali mandato dall’assistente sociale del Comune si è recato a casa dell’uomo giovedì, ma nessuno ha risposto.
Un vicino di casa ha ipotizzato il ricovero in ospedale, fatto molto plausibile perché la persona stessa lo aveva anticipato all’assistente sociale. Nulla faceva supporre che fosse stato male.
“Per un certo periodo di tempo – prosegue l’assessore Raimondo – era seguito da alcuni volontari di Trezzano sul Naviglio e aveva rifiutato il servizio di assistenza domiciliare offerto dal Comune. Aveva accettato solo il pasto a domicilio”.  

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -