23 C
Milano
lunedì, Maggio 27, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Caccia, Anelli: “Impugnativa non è Sentenza. Opposizioni che esultano hanno pulsioni anticaccia”

(mi-Lorenteggio.com) Milano, 1 febbraio. “Che al Pd dei diritti dei cacciatori lombardi non interessa nulla era ben chiaro fin dall’inizio. Oggi esultano per il ricorso alla Consulta ma forse non hanno capito che una buona parte delle norme sulla revisione normativa sulla caccia non sono oggetto di impugnazione e come tali troveranno immediata attuazione. Voglio ricordare ai partiti di opposizione che l’impugnativa non corrisponde a Sentenza. Chi confonde questi termini dovrebbe tornare sui banchi di scuola”. Lo ha detto Roberto Anelli, Capogruppo della Lega nel Consiglio regionale lombardo in merito all’impugnativa da parte del Governo di alcune norme regionali in materia venatoria.

“Difenderemo a oltranza – prosegue Anelli – il nostro diritto a legiferare in materia venatoria nell’ambito della cornice normativa nazionale che è datata 1992 e che deve dunque essere aggiornata. Vedere Pd e M5S esultare rappresenta solo la conferma di come loro siano i portabandiera di un animalismo ideologico e di pulsioni anticaccia, ovvero ciò che di più distante ci possa essere dalle necessità e dalla sensibilità dei nostri territori. Se fosse stato per il Pd non sarebbe mai stato fatto nulla. Questa maggioranza, la Lega in particolare, intende sostenere la propria linea in favore dell’arte venatoria, perché questa possa essere riconosciuta anche ai massimi livelli. Compresa la Corte Costituzionale”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -