5.2 C
Milano
giovedì, Dicembre 1, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Milano: regina italiana delle smart cities

 

Milano, 8 luglio 2019 – Milano si appresta a divenire una delle città maggiormente smart grazie a un intervento che verrà svolto nel corso dei prossimi mesi ma, ancora oggi, in cantiere e solo teorico.

10 assi in prossima revisione

Secondo quanto trapelato dalle ultime indiscrezioni raccolte sul sito Lumi4Innovation, il progetto Milano Future City pare essere maggiormente vicino rispetto a quanto si possa immaginare e questo grazie alle idee proposte da Federico Parolotto di Mobility in Chain coadiuvato da Volvo e IDD Innovation Design District, che vorrebbero realizzare una nuova struttura che andrà a sostituire i 10 assi di viabilità, trasformandoli in maggiormente smart.
Per svolgere questo intervento, ovviamente, ci vorrà del tempo e proprio per tale motivo la fase di progettazione sta venendo svolta con estrema cura, prevenendo quindi eventuali passaggi errati che potrebbero creare non poche difficoltà in quelle zone prese in considerazione.

L’innovazione e le figure coinvolte

Essendo un progetto abbastanza complesso, molte figure dovranno operare affinché si possa rendere maggiormente semplice da attuare.
Il concetto di Smart City di Milano prevede uno studio preciso sulle componenti edilizie che andranno a creare i 10 nuovi viali di traffico, facendo in modo che ogni persona che attraverserà le suddette aree non andrà incontro a una serie di complicanze che potrebbero rendere quel tratto stradale meno sicuro del previsto.
Adeguare inoltre le infrastrutture per garantire una maggiore scorrevolezza della strada rappresenta una delle peculiarità che andranno a contraddistinguere l’intera area, tramutandola quindi in un luogo maggiormente smart e facile da attraversare.
Pertanto il progetto vedrà protagoniste diverse figure ma quella maggiormente importante sarà sicuramente la pubblica amministrazione, il cui compito sarà quello di coordinare con attenzione i diversi lavori che dovranno essere svolti, facendo in modo che le tempistiche di realizzazione possano essere ridotte al massimo.

L’internet of things e le smart cities

Ovviamente l’internet delle cose verrà preso in considerazione per la realizzazione di questo particolare progetto, facendo dunque in modo che lo stesso possa essere migliorato e sia in grado di rispecchiare perfettamente le esigenze non solo dei progettisti, ma anche dei cittadini che attraverseranno questa determinata area.
Pertanto sarà di fondamentale importanza capire anche come le suddette aree verranno rese maggiormente tecnologiche e se, successivamente, i cambiamenti ideali e resi ottimali verranno estesi anche al resto della città.
Pertanto un progetto molto interessante che punta a tramutare alcuni dei punti di Milano in delle aree dove sarà possibile avere l’occasione di viaggiare in maniera differente, rispettando l’ambiente e mettendo in atto il concetto di strade tecnologiche.
Solo il tempo potrà ovviamente stabilire se il progetto verrà realmente realizzato e quanto tempo verrà impiegato per ultimarlo, facendo quindi in modo che Milano diventi la prima città completamente smart.

 

L. M.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -