26.6 C
Milano
giovedì, Luglio 7, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Trezzano “Città che legge”, ecco i 10 punti del ‘patto per la lettura’ e chi ha aderito

Ultimo aggiornamento il 27 Marzo 2021 – 21:03

(mi-lorenteggio.com) Trezzano sul Naviglio, 27 marzo 2021 – Lettura e conoscenza sono fattori indispensabili per la costruzione di una società più libera, consapevole e attenta alle diversità, alla quale cittadine e cittadini, associazioni, imprese e istituzioni possono contribuire ogni giorno.
Il Comune di Trezzano la scorsa estate ha ottenuto la qualifica di “Città che legge”, impegnandosi a promuovere la lettura con continuità. Per questo ha deciso di adottare il “patto per la lettura”, creando una rete strutturata, fondata su un’alleanza di scopo che riceve l’ufficialità con la sottoscrizione di un documento di indirizzo. Per ridare valore all’atto del leggere come momento essenziale per la costruzione di una nuova idea di cittadinanza.
E più nel dettaglio, per riconoscere l’accesso alla lettura quale diritto di tutti, rendere la pratica della lettura un’abitudine sociale diffusa, avvicinare alla lettura i bambini, i non lettori, gli anziani e favorire occasioni di contatto e conoscenza tra autori e lettori ma anche librai, traduttori, associazioni.
“Il Comune di Trezzano sul Naviglio – spiega Beatrice Ventacoli, assessore alla Cultura – da anni è impegnato in iniziative e attività a favore della cultura e della lettura, in particolare con le Biblioteche comunali, l’Ufficio Cultura e le associazioni culturali del territorio, senza contare il mondo della scuola. In particolare la Biblioteca delle Storie Infinite è dedicata ai più piccoli proprio per promuovere la lettura fin dai primi anni d’età. Ora desideriamo fare un ulteriore passo, costituendo una grande alleanza cittadina rivolta a tutti, soggetti pubblici e privati, istituzioni culturali, scuole, imprese, professionisti, librerie, case editrici, autori, associazioni e singoli cittadini che intendono impegnarsi per ideare e sostenere progetti condivisi di lettura”.
“L’importanza di tale scelta – aggiunge il sindaco Fabio Bottero – scaturisce anche dal difficile momento che stiamo vivendo a causa dell’emergenza sanitaria Covid 19. Oggi utilizziamo internet e gli strumenti tecnologici soprattutto per la DAD, lo smartworking, le ricerche di informazioni e i corsi on line, trascurando forse la lettura per svago. Eppure proprio la lettura oggi può donarci benessere e la possibilità di viaggiare in altri luoghi e in altri tempi”.
A tal fine il Comune promuove un “Forum cittadino per la promozione della lettura”, coordinato insieme alle Biblioteche O. Bego e delle Storie Infinite, per garantire la partecipazione di tutti i firmatari e la parità di accesso alla conoscenza: tutti i cittadini saranno allo stesso tempo attori e fruitori del Patto.
Per aderire, si può compilare il modulo da scaricare sul sito internet comunale o richiedere all’Ufficio Cultura.

IL PATTO IN 10 PUNTI
1. È uno degli strumenti per rendere la lettura un’abitudine sociale diffusa, riconoscendo il diritto di leggere come fondamentale per tutti i cittadini.
2. Si fonda su un’alleanza tra tutti i soggetti che individuano nella lettura una risorsa strategica ed è aperto alla partecipazione di chi condivide l’idea che leggere sia un valore su cui investire.
3. Punta ad avvicinare alla lettura chi non legge e a rafforzare le pratiche di lettura nei confronti di chi ha con i libri un rapporto sporadico, per allargare la base dei lettori abituali.
4. Punta a stimolare il protagonismo dei lettori come propagatori del piacere di leggere. In collaborazione con i Quartieri, le Biblioteche pubbliche e private e le Associazioni Territoriali intende incoraggiare la creazione di nuovi gruppi di lettura e sostenere attività dei gruppi giàesistenti.
5. Punta ad aiutare chi è in difficoltà: leggere nelle carceri, negli ospedali, nei centri di accoglienza, nelle case di riposo è un’azione positiva che crea coesione sociale.
6. Promuove la conoscenza dei luoghi della lettura e delle professioni del libro.
7. È un moltiplicatore di occasioni di contatto con i libri nei diversi luoghi e momenti della vita quotidiana.
8. Lavora utilizzando stili, tempi e modalità opportunamente progettati e opta per azioni continuative.
9. Sperimenta nuovi approcci alla promozione della lettura e si propone di valutarne rigorosamente i risultati e gli effetti prodotti.
10. Crede che la lettura sia una delle chiavi per diventare cittadini del mondo.

CHI HA GIÀ ADERITO
Al Patto hanno già aderito:
Auser Insieme Milano
Comitato Boschetto
Comitato Q.Tr1
Amici del Parco Virgilio
Effatà – Società Cooperativa di Promozione Culturale
Associazione Famiglia degli anziani
Associazione culturale IVenticinque
ICS Franceschi
ICS Gobetti
Giostra cooperativa sociale (Animazione socio culturale e Spazio Giovani)
Nidi comunali
Pro Loco Trezzano sul Naviglio
Civica Scuola di Musica di Trezzano sul Naviglio La Nuova Zibidese
Scuola di disegno e tecniche pittoriche Arte&Arti
Trezzano Basket

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,609FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -