19.6 C
Milano
mercoledì, Maggio 18, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Le grandi epoche della Milano del calcio

Ultimo aggiornamento il 4 Ottobre 2021 – 16:32

Milano, 4 ottobre 2021 – C’è stato un tempo, soprattutto nei primi anni 2000, nel quale le compagini milanesi di calcio hanno fatto la storia a livello europeo. Sebbene oggi sia l’Inter sia il Milan non siano certo nel novero delle squadre più solide del continente, nel primo decennio di questo millennio entrambe hanno dimostrato di poter fare la voce grossa in campo europeo. L’ultima grande impresa è senza dubbio quella dell’Inter, che è anche l’ultimo club della Serie A ad aver trionfato in Champions League. Parliamo di quell’Inter allenata da José Mourinho che fu capace di vincere il triplete nel maggio del 2010. Dopo aver trionfato sia in campionato sia in Coppa Italia, tornei vinti entrambi contro la Roma, la squadra nerazzurra si era riuscita a imporre in finale sul Bayern Monaco con un 2-0 firmato da Diego Milito, il grande protagonista della notte del Santiago Bernabeu di Madrid. Quel trionfo strepitoso, arrivato dopo una cavalcata impressionante nella quale fu eliminato persino il fortissimo Barcellona allenato da Pep Guardiola, fu la culminazione di un gran percorso durato per anni e iniziato con Roberto Mancini, attuale allenatore della nazionale italiana e vincitore dell’Euro 2020.

In quell’occasione l’Inter riuscì a battere con solvenza il Bayern Monaco, una delle squadre più quotate per vincere la prossima Champions League secondo quelle che sono le più aggiornate scommesse sportive online che troviamo sui siti specializzati. All’epoca, tuttavia, era la squadra nerazzurra la più forte tra le due, il che rende l’idea di come quella stagione 2009-10, con il portoghese al comando delle operazioni, fu davvero straordinaria. Il grande tripudio fu il premio meritato dall’allora presidente interista Massimo Moratti, il quale per oltre quindici anni aveva investito ingenti cifre per poter ottenere il titolo europeo che suo padre Angelo aveva conquistato negli anni ’60. Prima dell’esplosione dell’Inter, tuttavia, era stato il Milan a onorare il calcio italiano in Europa con ben due titoli di Champions League tra il 2003 e il 2007. La squadra allenata da Carlo Ancelotti, attualmente al Real Madrid, fu probabilmente la migliore a livello continentale di tutto il decennio, disputando ben tre finali di Champions in cinque stagioni, perdendone solamente una. Sebbene la sconfitta patita a Istanbul nel 2005 contro il Liverpool fu storica perché avvenuta in rimonta, i rossoneri furono capaci di battere prima la Juve a Manchester nel 2003 e poi sempre il Liverpool in una gloriosa rivincita in quel di Atene nel 2007. Appoggiata su solide colonne come Maldini, Nesta, Cafú, Gattuso, Pirlo, Seedorf, Kaká e Shevchenko, solo per citare i giocatori più talentuosi, la squadra comandata da un sapiente gestore come Ancelotti fu capace di dettare legge in quegli anni, dimostrando anche di poter proporre un calcio spettacolare, virtuoso e sempre volto all’attacco. I trionfi di quella squadra costruita su una base talentuosa ma anche sul lavoro giorno per giorno resteranno per sempre nell’immaginario collettivo del calcio italiano ed europeo, così come lo resterà la grande impresa dell’Inter di Mourinho che undici anni fa vinse tutto quanto ci fosse in ballo in soli nove mesi.

L. M.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,552FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -