24.3 C
Milano
sabato, Agosto 13, 2022

Proverbio: Agosto ci matura grano e mosto

Pilates: gli esercizi e i benefici della disciplina

Ultimo aggiornamento il 15 Luglio 2022 – 16:15

Monza, 25 ottobre 2021 – Il pilates è un ottima disciplina sportiva per recuperare la forma fisica perduta, pur non richiedendo sforzi eccessivi. È, infatti, un metodo adatto a tutti, anche a chi ha subito un trauma o alle donne incinte, a meno che non siano nell’ultimo mese di gravidanza. È fondamentale, tuttavia, come ogni attività sportiva, affidarsi a persone competenti in grado di insegnare con professionalità, ad esempio, in centri specifici di pilates Monza

La disciplina è un tipo di ginnastica rieducativa, preventiva e riabilitativa, focalizzata sulla postura e sulla fluidità dei movimenti. Segue i dettami di una precisa base filosofica e teorica: è, infatti, un metodo che nel corso degli anni si è sviluppato e diffuso in modo capillare.

Che cosa è e a chi viene consigliato il pilates

Il pilates è formato da esercizi che, durante la loro esecuzione, lavorano molto sulla respirazione al fine di stimolare la fascia addominale.

La singola seduta dura 50 minuti con esercizi che possono essere svolti a terra o sulle macchine o alternando i due metodi. Ogni esercizio deve essere ripetuto tra le 5 e le 10 volte in modo cadenzato.

Nel pilates è fondamentale l’inspirazione e l’espirazione. Il metodo si basa su:

  • Respirazione: crea il legame tra il corpo e lo spirito;
  • Concentrazione: i muscoli reagiscono meglio se la mente è concentrata;
  • Centro: saperlo controllare permette l’esecuzione dei movimenti in tutta sicurezza;
  • Controllo: l’obiettivo principale del pilates è riuscire a controllare il movimento in modo tale da sviluppare la coordinazione;
  • Precisione: bisogna concentrarsi sui dettagli del movimento;
  • Fluidità: di ogni movimento non si deve percepire l’inizio e la fine ma va eseguito con continuità.

Il Pilates è indicato per tutti senza alcun limite di età o condizione fisica. È adatto, infatti, per gli sportivi e per gli atleti come integrazione nella preparazione fisica. È adatto, anche, agli uomini nonostante venga poco praticato da quest’ultimi, in quanto tonifica la zona spalle, aumenta la flessibilità e la dinamicità muscolare. Per le donne è l’ideale per ottenere un corpo snello giacché tonifica addominali, gambe e glutei.

Il pilates, se svolto correttamente in luoghi attrezzati, corregge la postura: è perfetto, quindi, per i sedentari e per chi trascorre le sue giornate seduto. Ma è anche utile per prevenire e correggere eventuali problematiche della colonna vertebrale. Il pilates è, inoltre, molto utilizzato per le terapie riabilitative in quanto il lavoro sinergico dell’area addominale con quella lombare riesce a ridurre i dolori. Molti medici lo prescrivono anche dopo un’operazione, ad esempio, ai legamento del ginocchio. La scelta di un centro specializzato dove praticare Pilates consente di svolgere esercizi con un allenatore capace di trovare il programma adatto per ogni esigenza, tenendo conto delle difficoltà e delle problematiche individuali.

I benefici del Pilates

I benefici del pilates sono molteplici. Osserviamo nello specifico quali sono:

  • Rinforza i muscoli addominali;
  • Migliora la flessibilità della colonna;
  • Migliora la postura;
  • Attenua e previene i dolori lombari;
  • È ottimo come sport complementare;
  • Libera dallo stress;
  • Favorisce la coordinazione;
  • Migliora l’autostima e la qualità della vita;
  • Favorisce una maggiore connessione mente – corpo.

Gli esercizi principali del pilates

Gli esercizi di pilates si distinguono in due categorie: quelle che prevedono l’utilizzo di macchinari specifici e quelli a corpo libero.

Vediamo i 5 principali.

  • Hundred: movimenti a corpo libero. Solitamente sono i più noti in quanto i primi che si svolgono per chi si approccia alla disciplina. Coinvolgono molti gruppi muscolari contemporaneamente e aumentano la tonicità del corpo.
  • Leg circles: sono tra gli esercizi base, efficaci per la tonificazione degli arti inferiori con benefici sulla microcircolazione ed eventuali gonfiori e cuscinetti adiposi.
  • Side Kick: lavorano sulle fasce muscolari e le parti del corpo soggette a inestetismi o rilassamenti. Tonificano, soprattutto, i fianchi e l’esterno coscia superiore.
  • Spine Stretch: consente di allungare la colonna vertebrale e coinvolge tutti i muscoli della schiena.
  • Single leg stretch: è un esercizio di allungamento che definisce e tonifica le gambe e i muscoli addominali.

Pilates: quante volte a settimana praticarlo?

Il pilates, come tutte le discipline sportive, deve essere praticato in modo regolare per dare i primi benefici. Nella fase iniziale è fondamentale concedere al corpo e alla mente il tempo di metabolizzare il lavoro svolto: due volte a settimana può essere una buona soluzione per non sovraccaricare il fisico e per abituarlo all’attività sportiva.

Successivamente quando si svolge l’attività in modo già avviato e la persona si trova a un livello intermedio o avanzato è possibile aumentare i giorni di svolgimento, seguendo i ritmi personali e le esigenze.

Non bisogna mai dimenticare, tuttavia, l’importanza dei momenti di riposo, molto utili per rigenerare i tessuti muscolari. Tre o quattro allenamenti a settimana da svolgersi in centri specializzati sono ideali. Non servono sedute molto lunghe, possono bastare anche solo 20 minuti se fatti con efficacia, variando l’intensità e il focus del workout.

L. M.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,615FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -