6 C
Milano
martedì, Novembre 29, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

REMIO PLATINUM DI ANGEL’S ALLA STROKE UNIT DELL’ASST RHODENSE, A 20 ANNI DALLA SUA ATTIVAZIONE

(mi-lorenteggio.com) Garbagnate Milanese, 25 0ttobre 2022 – Il 28 ottobre 2022 alle ore 13.30 presso l’Auditorium dell’Ospedale di Garbagnate si terrà un momento di incontro tra professionisti, che celebreranno i 20 anni della Stroke Unit e riceveranno il premio.

La Stroke Unit dell’Asst Rhodense ha ricevuto il premio Angel’s Platinum, un premio attribuito alle Aziende Ospedaliere che in Europa raggiungono obiettivi di qualità nel trattamento del paziente con ictus.

La Stroke Unit cura i malati colpiti da ictus ischemico e cerebrale, stabilizzando le condizioni generali dei pazienti più gravi e prevenendo negli altri le complicanze che possono insorgere nelle ore e giorni successivi l’evento acuto. La terapia per l’ictus ischemico è la trombolisi. Il tempo che passa dall’arrivo in PS all’inizio della terapia trombolitica o l’invio ad altre strutture per la procedura di trombectomia è molto prezioso: più rapidamente si arriva alla terapia, maggiori sono le possibilità di guarigione o di limitare i danni dell’ictus. 60 minuti è il tempo considerato ottimale per la selezione delle persone che possono trarre beneficio da farmaco e procedura.

Il premio ottenuto dalla Stroke Unit dell’Ospedale di Garbagnate Milanese è il riconoscimento del lavoro di equipe, svolto integrando le varie competenze, per aver garantito al 75% dei pazienti la terapia entro i 60 minuti dall’ingresso in PS.

E’ stato possibile costruire un percorso diagnostico e terapeutico, che aderisse agli standard europei, grazie al lavoro di tutti i professionisti. Per offrire le più avanzate terapie di riperfusione è stato essenziale l’impegno quotidiano del personale del Pronto Soccorso, del Laboratorio di analisi, della Radiologia, della Rianimazione; con il lavoro di tutti è stato possibile ridurre il tempo necessario ad iniziare il trattamento di riperfusione, tecnicamente definito tempo door to needle, garantendo così il migliore esito clinico. I pazienti, se indicato, hanno potuto accedere alle procedure endovascolari grazie alla costante collaborazione con la Neuroradiologia Interventistica di Niguarda.

L’Ospedale è pronto ad offrire le cure necessarie, ma occorre sempre ricordare agli utenti di non perdere tempo perché “Time is brain”, tempo è cervello e chiamare il 112 è il gesto indispensabile per essere portati nella struttura più attrezzata ad essere assistiti.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -