4.6 C
Milano
venerdì, Dicembre 2, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Piscina in giardino, come montarla

Milano, 1° novembre 2022 – In estate, soprattutto quando il caldo raggiunge il picco massimo delle temperature, la piscina diventa un oggetto molto richiesto in quanto consente di godersi delle ore di relax, immersi nell’acqua fresca per fare un bagno rigenerante.

Al giorno d’oggi, sono disponibili in commercio due tipologie di piscine: quella interrata, ovvero situata dentro il terreno del proprio giardino, e fuori terra, cioè collocata al di fuori. Tuttavia, la piscina interrata è considerata la scelta meno appetibile sia per i lavori d’installazione che devono essere necessariamente eseguiti, al fine di posizionare correttamente la piscina dentro il terreno della propria abitazione, sia per gli alti i costi di manutenzione che devono essere sostenuti. Per tale motivo, in molti scelgono di optare per delle pratiche piscine fuori terra, sicuramente più facili da montare ma che garantiscono lo stesso refrigerio di una piscina interrata.

Affinché una piscina fuori terra sia posizionata correttamente, è necessario seguire la seguente procedura che si articola nelle suddette fasi:

  • Predisporre il terreno.
  • Collocamento e montaggio della struttura.
  • Trattamento iniziale dell’acqua.

In questo articolo, vedremo nel dettaglio come devono essere eseguiti i vari passaggi per far sì che una piscina fuori terra sia montata in modo sicuro.

Piscina in giardino: come predisporre il terreno?

La piscina fuori terra deve essere posizionata in modo adeguato, tenendo conto della sua tipologia: infatti, se si tratta di una piscina di piccole dimensioni, essa non presenta grandi problemi in merito a dove sia più opportuno collocarla. Al contrario, una piscina fuori terra di medie o grandi dimensioni deve essere collocata su un terreno che sia pianeggiante e regolare, dunque senza buche, pendenze o affossamenti.

Perciò, sarebbe ideale collocare le piscine fuori terra di medie o grandi dimensioni su un piano in cemento, appositamente realizzato nel giardino di casa, in modo da garantire la massima stabilità della struttura.

Piscina in giardino: come deve essere montata?

Il montaggio di una piscina fuori terra non è difficile e, generalmente, basta seguire le istruzioni che sono date in dotazione dal rivenditore: dopo aver individuato la zona adatta per potervi collocare la piscina, bisogna posizionare il telo protettivo alla base per evitare che essa possa bucarsi o danneggiarsi irreparabilmente.

Inseguito, bisognerà stendere il liner, ovvero il telo in PVC blu che funge da base della piscina, predisporre le valvole oltre alle guarnizioni per il depuratore e la pompa-filtro. Infine, sarà necessario montare i supporti in acciaio della struttura portante.

Come eseguire il trattamento dell’acqua?

Dopo aver montato correttamente la propria piscina fuori terra, essa potrà essere riempita d’acqua. Tuttavia, prima di farci il bagno dentro, sarà necessario effettuare un trattamento di purificazione e disinfezione. Tale procedura potrà essere eseguita versando nell’acqua della piscina, i seguenti prodotti: cloro, per purificare l’acqua, antialghe, in modo da evitare la formazione di alghe in superficie e flocculante, al fine di consentire una maggior igiene della piscina.

Una volta aggiunti i prodotti all’acqua, bisognerà attivare la pompa-filtro e lasciarla in azione per la durata di 24 ore. Dopodiché, si dovrà monitorare l’acidità dell’acqua, utilizzando degli appositi kit di misurazione del PH a strisce.

Il trattamento di purificazione dell’acqua è indispensabile e, per tutta la sua durata, non sarà possibile fare i bagno dentro la piscina. Nonostante ciò, reperire il materiale sopraelencato non è impossibile, in quanto può essere acquistato presso i negozi specializzati.

L. M.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -