7.7 C
Milano
domenica, Novembre 27, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Mercoledì al cinema a Buccinasco

Al via il 9 novembre “Cinema, Mon Amour”, la nuova rassegna cinematografica
gratuita del Comune di Buccinasco a cura di Pino Nuccio. Sino al mese di marzo, il
mercoledì sera, una o due volte al mese, all’Auditorium William Medini film di
qualità per riflettere e sorridere insieme

(mi-lorenteggio.com) Buccinasco, 7 novembre 2022 – Torna il cinema gratuito a Buccinasco con il tradizionale appuntamento con la rassegna “Cinema, Mon Amour” a cura di Pino Nuccio che il mercoledì sera all’Auditorium William Medini di via Tiziano 7 introdurrà il pubblico ai film e guiderà il dibattito al termine della proiezione.

Si comincia mercoledì 9 novembre alle ore 21 con “Lei mi parla ancora” di Pupi Avati, film
nostalgico che racconta la storia di un grande amore, quello tra Nino e Caterina, che dura oltre la morte. Il pretesto narrativo è un libro di memorie che il protagonista, rimasto vedovo, si è deciso a a pubblicare affidandone la scrittura a un ghostwriter ambizioso e disincantato, con cui nascerà una sincera amicizia. Grandi nomi del cinema italiano nel cast: Renato Pozzetto, Stefania Sandrelli, Isabella Aragonese, Fabrizio Gifuni, Chiara Caselli, Alessandro Haber, Gioele Dix.

“Confermiamo anche quest’anno la rassegna cinematografica – dichiara Martina Villa, assessora alla Cultura – che in via sperimentale proponiamo il mercoledì sera alle 21, sempre con ingresso libero e gratuito. Dopo due anni di restrizioni a causa della pandemia e tanti spettacoli e proiezioni annullati, con la nostra nuova e ricca proposta culturale invitiamo la cittadinanza a riempire di nuovo il teatro e le nostre sale dedicate agli eventi patrocinati alle nostre associazioni. L’appuntamento con il cineforum è sempre stato molto atteso e frequentato e anche quest’anno potrà essere un’occasione di incontro, crescita e confronto. Attenzione al giorno della settimana, quest’anno il cinema sarà il mercoledì”.

I prossimi appuntamenti:

Mercoledì 23 novembre
LA VITA CHE VERRÀ di Phyllida Lloyd
Alla morte dell’amata moglie Caterina, Nino racconta la propria vita ad Amicangelo, aspirante
romanziere. Tra i due nasce una sincera amicizia.

Mercoledì 14 dicembre
CRIMINALI COME NOI di Sebastián Borensztein
A Buones Aires un gruppo di vicini si organizza per acquistare silos abbandonati e alleviare la crisi che affrontano quotidianamente. Ma diventano vittime di un colpo di Stato.

Mercoledì 11 gennaio
BELFAST di Kenneth Branagh
La vita di una famiglia operaia e del loro giovane figlio, cresciuto durante il tumulto degli anni ’60 nella capitale dell’Irlanda del Nord. Il film ha vinto l’Oscar per la migliore sceneggiatura originale.

Mercoledì 25 gennaio
LA SCELTA DI SOPHIE di Alan J. Pakula
Tratto dal romanzo di William Styron, il film del 1982 è considerato dall’American Film Institute tra i 100 migliori film americani di sempre. Sophie è un’emigrata polacca sopravvissuta al campo di concentramento di Auschwitz e vive con Nathan, intellettuale ebreo ossessionato dall’Olocausto, e Stingo, ex marine e aspirante scrittore.

Mercoledì 8 febbraio
CORRO DA TE di Riccardo Milani
Gianni, inguaribile donnaiolo, accetta la sfida dei suoi amici e si finge disabile per uscire con Chiara, tennista paraplegica. Messo alle strette dalla sorella di lei, che gli impone di dire la verità, l’uomo scopre di esserne innamorato.

Mercoledì 8 marzo
MAI RARAMENTE A VOLTE SEMPRE di Eliza Hittman
Per una gravidanza indesiderata e la mancanza di strutture di supporto adeguate nella cittadina dove abitano, l’adolescente Autumn e sua cugina Skylar partono per New York, affrontando un intenso viaggio di amicizia, coraggio e compassione.

Mercoledì 22 marzo
UNA FEMMINA di Francesco Costabile
Rosa è una ragazza ribelle che vive in una zona remota della Calabria con la nonna e lo zio, da quando la madre è stata uccisa dai familiari mafiosi perché diventata collaboratrice di giustizia. Il film, tratto dal libro inchiesta di Lirio Abbate, è ispirato a fatti realmente accaduti, in particolare la storia di Maria Concetta Cacciola e Giusy Pesce, tra le prime donne ad essersi ribellate alla ‘ndrangheta.

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,569FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -