28.1 C
Milano
domenica, Aprile 14, 2024

Proverbio: D'aprile non ti scoprire.

Violenza sulle donne, consultori della ASST Monza aperti per supportare le vittime

Monza, 17 novembre 2022 – Uno sportello di ascolto per le donne e gli uomini che sentono
il bisogno di essere accolti per parlare e confrontarsi su aspetti di violenza fisica o
psicologica. L’ASST Monza aderisce con i propri consultori familiari all’Open Week di
Fondazione Onda dedicata alle donne vittime di violenza.
“Il Consultorio Familiare – sottolinea la dott.ssa Patrizia Zanotti responsabile della Struttura
semplice dipartimentale Attività Consultoriale – è un importante osservatorio sul fenomeno
della violenza, sia essa fisica, psicologica, economica e sessuale e si configura come punto
di accesso, di accoglienza e attivazione del percorso di presa in carico integrata e
trattamento psicoterapeutico della donna vittima di violenza, in sinergia con gli altri nodi
della rete che nella nostra realtà territoriale coincide con la Rete Artemide”.
Gli operatori dei consultori accoglieranno tutte le persone interessate, senza necessità di
prenotazione, con il seguente calendario:
21 novembre – ore 12.30-14.30, Consultorio di Monza, via Boito 2;
21 e 23 novembre – ore 16-18, Consultorio di Monza, via De Amicis 17;
22 e 24 novembre – ore 16-18, Consultorio di Brugherio, Viale Lombardia 270;
24 novembre – ore 12.30-14.30, Consultorio di Villasanta, Piazzetta Erba 12;
25 novembre – ore 16-18, Consultorio di Monza, via Boito 2.
L’obiettivo è quello di supportare coloro che sono vittime di violenza e incoraggiarle a
rompere il silenzio, fornendo strumenti e servizi concreti di aiuto.

In Italia gli ultimi dati Istat mostrano che il 31,5% delle donne ha subito nel corso della
propria vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale. Le forme più gravi di violenza
sono esercitate da partner o ex partner, parenti o amici. Gli stupri sono stati commessi nel
62,7% dei casi da partner. Aggressioni, maltrattamenti e soprusi non sono estranei al mondo
delle lavoratrici della sanità e del sociale. Ogni anno, in Italia, il 70% dei casi registrati
riguarda le donne.
Attraverso le Rete Artemide di cui fa parte, ASST Monza ribadisce il proprio impegno nel
contrasto alla violenza contro le donne, una grave emergenza sociale che richiede la presa
di coscienza da parte di tutti e iniziative mirate per far sì che le donne chiedano aiuto da
subito.
Nella settimana dal 21 al 25 novembre, a tutti coloro che accederanno ai servizi dei consultori
territoriali, verrà distribuito un questionario, anonimo, per rilevare “la conoscenza e la
percezione della violenza di genere”.
Il materiale raccolto verrà condiviso e commentato in équipe e verrà utilizzato per la
pianificazione di altre iniziative e interventi di carattere preventivo e curativo.
“Non dimentichiamo – conclude la dott.ssa Zanotti – che oltre a promuovere il benessere
degli adulti, la finalità di questi interventi è favorire il benessere dei bambini cercando di
evitare che gli stessi siano spettatori di violenze sia fisiche sia psicologiche”.
In collaborazione con l’Associazione Arcodonna, per venerdì 25 novembre è stato inoltre
organizzato un incontro-testimonianza, rivolto ai dipendenti di ASST Monza, con Ivana Di
Martino, sportiva affermata, ultrarunner, sensibile al benessere delle donne, che con le sue
imprese straordinarie racconta come sia possibile trovare la forza di ricominciare

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -