4.5 C
Milano
venerdì, Dicembre 2, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

°PROGETTO ‘DA GRANDE, MILANO’, SOTTOSEGRETARIO ROSSI: ANCHE L’INCONTRO CON I CAMPIONI DELLO SPORT AIUTA A ‘FAR GUARIRE’ I BAMBINI

Milano, 24 novembre 2022 – Un progetto frutto di una sinergia virtuosa tra enti pubblici, associazioni, realtà sportive e culturali, oltre che sanitarie. Tutto questo è ‘Da Grande, Milano’. Si tratta infatti di un progetto volto a mobilitare le grandi istituzioni milanesi a favore dei bambini (e loro famiglie) che incontrano, anche a causa di malattie rare, per necessità, già nei primi anni di vita, il mondo della chirurgia pediatrica e, in particolare, la chirurgia pediatrica milanese.

A presentare il progetto promosso da Cieli Azzurri con Csi Milano e Abio (associazione bambini in ospedale), in conferenza stampa, questa mattina, il sottosegretario allo Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi di Regione Lombardia, Antonio Rossi.

“Lo sport è per sua definizione inclusione e promozione integrale della persona umana – ha detto Antonio Rossi – e dunque trovo questa iniziativa perfettamente in linea con i valori che vogliamo proporre. Sono felice di dare il mio contributo alla sua implementazione sia a livello istituzionale che come atleta e sportivo. Mi metto personalmente a disposizione per svolgere sessioni dimostrative di canoa con i bambini coinvolti nel progetto”.

Alla presentazione sono intervenuti, tra gli altri, Corrado Ruffini, presidente Cielo Azzurri; Ernesto Leva, direttore Unità complessa di Chirurgia pediatrica del Policlinico di Milano; Massimo Achini, presidente Csi Milano ed Elena Buscemi, presidente del Consiglio comunale di Milano.

Presenti anche i rappresentanti delle istituzioni milanesi aderenti al progetto, Veneranda Fabbrica del Duomo e Fondazione Scala, e delle società sportive F.C. Internazionale, A.C. Milan, Olimpia Milano, Powervolley Milano, Rugby Milano e Seaman Football.

“Grazie a ‘Cieli Azzurri’, Csi Milano e Abio – ha sottolineato il sottosegretario – parte un progetto che ha l’obiettivo di fare in modo che il bambino viva nel modo migliore possibile un evento potenzialmente traumatico. Il progetto aggiunge la possibilità per i bambini di vedere da vicini i loro beniamini che si sono resi disponibili a stare con i piccoli operati”.

E anche le principali associazioni dedicate alle malattie rare e specializzate per patologia sono partner del progetto. Si tratta di: AIMAR (Associazione Italiana Malformazioni Ano Rettali); FABED (Associazione delle Famiglie di Bambini con Ernia Diaframmatica), FATE (Associazione delle Famiglie con Atresia Esofagea) e A.MOR.HI (Associazione italiana Morbo di Hirschsprung).

Le chirurgie coinvolte saranno tutte quelle di Milano, ovvero Policlinico, Buzzi e Niguarda.

Il Centro Sportivo Italiano – Comitato di Milano si è reso disponibile a occuparsi della gestione della famiglia che vorrà sfruttare una delle opportunità messe a disposizione.

I numeri milanesi raccontano di 2.500 operazioni chirurgiche/anno sui tre centri di chirurgia pediatrica milanese, 500 interventi/anno in urgenza e 80 interventi/anno per malattie rare. Il progetto ‘Da Grande, Milano, fa parte del filone della ‘terapia ricreativa’.

“Si tratta di un progetto importante – ha concluso il sottosegretario Rossi – che auspico possa essere da esempio per altri”.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -