4.8 C
Milano
lunedì, Febbraio 6, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Rho. Prima bis al Teatro de Silva con l’Accademia della Scala

(mi-lorenteggio.com) Rho, 5 dicembre 2022 – La bravura dei giovani artisti dell’Accademia del Teatro alla Scala di Milano e l’accattivante presentazione del professor Fabio Sartorelli sono stati, la sera di venerdì 2 dicembre, i contenuti fondamentali della prima bis del Teatro Civico Roberto de Silva, aperta gratuitamente alla cittadinanza.

La serata, presentata da Manuela Parisotto, ha permesso di raccontare nuovamente l’iter che ha condotto alla nascita di una sala che in pochi giorni ha già ospitato un pubblico entusiasta per musica barocca, prosa e musical. “Rho ha sempre prestato grande attenzione alla cultura, mancava una sala teatrale all’altezza delle attese e ora eccola qui – ha evidenziato Parisotto – Il Teatro de Silva è polifunzionale e vanta una incredibile flessibilità scenotecnica, oltre a una fantastica acustica. Accoglierà spettacoli, concerti, danza, ma anche eventi e congressi. Può essere configurato a seconda delle esigenze. Deve diventare luogo di bellezza, di comunità, di incontro. E’ un sogno diventato realtà e questa sera vogliamo ringraziare chi ha reso possibile questo sogno”.

L’idea della scatola magica dedicata ai giovani, il nostro futuro, è nata grazie all’ex sindaco Pietro Romano e si è sviluppata in tempi di pandemia. “Tutto è nato nel 2011, mentre predisponevamo il programma elettorale l’idea di un teatro emerse prepotente. Rho vanta molte realtà culturali, ma l’auditorium non è adeguato per determinati eventi – ha ricordato Pietro Romano – E’ stato un percorso lungo che ha avuto un momento decisivo nell’incontro con Diana Bracco: senza la sua determinazione questo teatro non ci sarebbe. Il corteggiamento ha avuto buon esito e ha portato alla riqualificazione complessiva dell’area. Abbiamo trovato una sponda complice in una donna appassionata di arte e bellezza e capace di risolvere i problemi senza fermarsi troppo sui conti. La flessibilità era un punto chiave, insieme a bellezza e tecnologia. È stato un crescendo con passaggi emozionanti, come la posa della prima pietra. E’ stato fatto un buon lavoro e provo molta soddisfazione. La città non finirà mai di ringraziare Diana Bracco e, accanto a lei, Paolo Trapani per la sua capacità di risolvere problemi complessi e per lo stile con cui ha assecondato le richieste dell’amministrazione”. Romano ha voluto ringraziare gli assessori che l’hanno affiancato in due mandati, tra cui l’attuale sindaco Andrea Orlandi, consiglieri e architetti, i dipendenti comunali e Marco Pezzetta, il progettista “che ha condiviso dall’inizio questa sfida un po’ pazza”. Quindi ha concluso ricordando che “gli investimenti nella cultura non sono mai sbagliati”.

L’assessora a Cultura e Teatro Valentina Giro ha ricevuto le chiavi a fine luglio e ha lavorato intensamente per rispettare la data inaugurale del 25 novembre. “Questi mesi – ha detto – sono stati una cavalcata decisamente intensa. E’ stato eccezionale vedere come tante persone si siano messe a disposizione dando il meglio di loro, superando tutti gli ostacoli. Qui si è lavorato giorno e notte per allestire palco e sipario e tutto quanto serve. Grazie a chi si è innamorato di questo posto e ha sentito un sentimento forte che lo ha spinto a dare il massimo. Il mio augurio è che tanti continuino a innamorarsi e contribuiscano a far crescere nel tempo questo spazio, a farlo brillare perché diventi un faro per la cultura della città e del territorio. Mi auguro che tanti sentano questa scintilla e aiutino a far conoscere il Teatro a chi non lo conosce: questo è il bel Teatro di Rho, venite a vederlo, vi aspettiamo!”.

Fiorenzo Grassi, direttore del Teatro Civico Roberto de Silva ha evidenziato le caratteristiche della sala: “La sua meravigliosa architettura lo differenzia dai teatri presenti a  Milano e altrove, è un luogo che guarda al futuro, la sua forma consente di accogliere esecuzioni musicali e linguaggi di altre arti. La bellezza architettonica è notevole, siamo il primo teatro metropolitano e iniziamo con una delle realtà più prestigiose della metropoli, l’Accademia del Teatro alla Scala”.

Per il Sindaco Andrea Orlandi si tratta anche di una sala strettamente legata a Mind, il cui accordo di programma non prevede strutture analoghe. “La Diana de Silva ha segnato la storia della nostra Rho, era la prima azienda all’ingresso della città. Intitolare il Teatro a Roberto de Silva è doveroso, un segno di ringraziamento per la storia industriale della comunità e per il mecenatismo di Diana Bracco. Qui Fiorenzo Grassi, che rappresenta la storia del teatro di Milano, e Valentina Giro stanno lavorando con passione. Abbiamo tutte le carte in regola per questa vocazione metropolitana. Il 25 novembre, dopo l’inaugurazione, diverse persone mi hanno fatto notare che siamo una bella comunità. Io credo che, come in questa sala ogni tassello di legno, con la sua particolare inclinazione, è armonicamente connesso agli altri, così nella nostra comunità se ciascuno sarà armonicamente inserito potrà dare il meglio di sé”.

Da Diana Bracco, parole commosse nel ricordo del marito Roberto de Silva e nella certezza di avere valorizzato l’area della fabbrica “in modo sociale e aperto alla città”.

La parola è passata poi alla musica, con l’esecuzione di brani suonati e cantati da giovani dell’Accademia della Scala. A Fabio Sartorelli, docente all’Accademia e al Conservatorio di Milano, ricostruire il contesto storico in cui è nato “Boris Godunov”, l’opera con cui la Scala aprirà la sua stagione il 7 dicembre. La prima di Sant’Ambrogio sarà diffusa anche al Teatro de Silva, con inizio alle ore 18 e ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili. Sartorelli ha saputo coinvolgere il pubblico, anche al pianoforte, e con sapienza e ironia ha permesso di approcciarsi al capolavoro del compositore russo Modest Petrovič Musorgskij, basato sull’omonimo dramma di Aleksandr Puškin.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img