8.5 C
Milano
domenica, Febbraio 5, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Corsico. Dalle scuole oltre 230 scatole di Natale per portare gioia nelle case – FOTO

(mi-lorenteggio.com) Corsico, 20 dicembre 2022 – Natale deve essere un momento di gioia. Il sorriso deve entrare in tutte le case, lasciando fuori dalla porta le difficoltà quotidiane. Feste anche di speranza, durante le quali una comunità fa emergere tutta la sua forza unitaria. E così a Corsico, decine di bambine e bambini guidati dalle loro insegnanti hanno deciso di pensare anche a chi è meno fortunato di loro.
A quei piccoli che, indipendentemente dal credo religioso, devono poter gioire per le luci festanti lungo le strade, per i giochi organizzati nel centro cittadino, per il simpatico personaggio barbuto che porta i doni a tutti i piccoli del mondo.
Su invito dell’assessora Angela Crisafulli, hanno coinvolto genitori, fratelli, sorelle e nonni. E alcuni hanno anche voluto personalizzare il proprio dono con una letterina o un disegno attaccato sul pacco dono.
«Abbiamo voluto portare all’interno delle scuole il progetto di solidarietà dell’associazione ‘Scatole di Natale’ – spiega l’assessora a nidi e scuole Angela Crisafulli – per trasmettere ai bambini il senso di solidarietà nei confronti dei loro coetanei. Così come alle persone che non hanno una propria casa dove ripararsi e riscaldarsi. Gli alunni delle scuole e le famiglie hanno creato e impacchettato le scatole con diversi beni, scelti seguendo secondo le indicazioni dell’associazione».
La raccolta delle scatole di Natale è avvenuta nei plessi scolastici dal 28 novembre al 6 dicembre: i regali sono stati consegnati oggi all’associazione Albero della vita. Li riceverà anche il Centro diurno anziani di Corsico e la Caritas.
All’interno delle scatole, i bambini hanno inserito oggetti (nuovi) da scegliere tra varie categorie di regalo: “passatempi” (quaderno, matite colorate, libro, parole crociate, sudoku o giochini); “cose calde” (guanti, sciarpa, cappellino o calze calde); “prodotti di bellezza” (spazzolino, dentifricio,crema, bagnoschiuma, shampoo, profumo ecc); “cose golose” (caramelle, cioccolatini, biscotti ecc.).
Le scatole sono state poi confezionate con carta da regalo, nastri, fiocchi, disegni dei bambini e con un biglietto di auguri.
Sui doni sono stati anche indicati i destinatari: bebé (da 0 a 3 anni); bambina o bambino (dai 3 ai 12 anni); adolescente femminile o maschile (dai 12 anni in su); donna o uomo; nonna o nonno; persona senza tetto.
«Alcuni pacchetti regalo sono destinati agli adulti – conclude l’assessora – perché abbiamo pensato al fatto che la solitudine, in questo periodo, si molto sentita. E far sapere che alcuni bambini hanno pensato a questo, fa sentire le persone più serene». Per questo, venerdì alcuni pacchi dono saranno consegnati, durante la tradizionale festa natalizia, a chi frequenta il Centro diurno anziani che si trova all’interno della RSA Il Naviglio.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img